Live Sicilia

NEL PALERMITANO

San Cipirello, dottoressa molestata
Il sindaco: "Gesto vergognoso"


aggressione san cipirello, dottoressa molestata a san cipirello, molestie dottoressa guardia medica, san cipirello, violenza ospedali, Cronaca, Palermo
La guardia medica in cui è avvenuta l'aggressione

Il primo cittadino, Vincenzo Geluso: "Quell'uomo sarà presto rintracciato".

VOTA
0/5
0 voti

SAN CIPIRELLO (PALERMO) - "Un gesto simile non può che essere condannato con tutte le nostre forze. Chi ha agito dovrebbe vergognarsi, ma sono fiducioso: presto quell'uomo sarà rintracciato".

Sono le parole del sindaco di San Cipirello, Vincenzo Geluso, dopo l'aggressione subita da una dottoressa in servizio alla guardia medica del paese. A finire nel mirino un medico di 47 anni che ha raccontato ai carabinieri di aver aperto la porta all'uomo che aveva bussato dicendo di avere forti dolori allo stomaco. Sarebbe stata soltanto una scusa: l'aggressore si è infatti avvicinato, poi le avrebbe toccato il seno.

A quel punto la dottoressa ha cominciato ad urlare. "Per fortuna i sanitari del 118 si trovano nella stanza accanto - precisa Geluso - e quando hanno sentito le richieste di aiuto sono intervenuti subito. La dottoressa è ancora sotto choc, ma mi ha ribadito che è una donna forte. Sono molto rammaricato per quanto è accaduto, San Cipirello è una piccola comunità, dove fatti del genere sconvolgono tutti".

"Un episodio simile - prosegue - non si era mai verificato, adesso saremo al fianco della dottoressa sperando che l'aggressore venga presto individuato". I carabinieri giunti ieri sera sul luogo dell'aggressione hanno già acquisito le immagini delle telecamere della videosorveglianza, che potrebbero avere immortalato l'arrivo e la fuga dell'uomo, che indossava pantaloncini e t-shirt e sarebbe scappato a bordo di un'auto.