Live Sicilia

PALAZZO DEI NORMANNI

All'Ars ecco i giardini... all'Inglese
Saranno aperti per mostre ed eventi


ars, giardini ars, giardini palazzo dei normanni, palazzo dei normanni, paolo inglese, università palermo

La convenzione col Centro dell'Università di Palermo guidato dal docente che fu vicino all'ingresso nella giunta Musumeci.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Trasformare i Giardini storici di Palazzo dei Normanni in un piccolo orto botanico. È questo l'obiettivo della collaborazione tra l'Assemblea regionale siciliana e il Centro servizi sistema museale dell'Università di Palermo (Simua) che gestisce già, tra le altre cose, l'Orto botanico. La collaborazione è regolata da una convenzione che è stata firmata lo scorso luglio dal presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè e
dal direttore del Centro Paolo Inglese e che impegna per una durata di tre anni il Simua a garantire consulenza e direzione scientifica e museale per "la valorizzazione e musealizzazione dei Giardini Storici del Palazzo Reale".

Il nome di Inglese era circolato nei giorni caldi della formazione del governo di Nello Musumeci perché papabile assessore all'Agricoltura in quota Forza Italia, poi superato da Edy Bandiera. L'ipotesi di un ingresso in giunta di Inglese, che è stato testimone di nozze di Fabrizio Micari a pochi giorni dalle elezioni regionali, stando ai rumors di quei giorni, era caldeggiata proprio dal presidente dell'Ars e commissario regionale degli azzurri Miccichè.

"Il progetto - si legge nel testo della convenzione - può prevedere anche I'impianto di nuove essenze vegetali ovvero la risistemazione e la riorganizzazione delle piante e degli alberi già presenti". Il Centro, tramite "I'Orto Botanico sovrintende e garantisce assistenza all'ARS in relazione all'esecuzione del progetto, il cui onere economico resta a carico dell'Assemblea". Cosa dovrà fare il personale del Centro? Dovrà occuoparsi di fornire "assistenza e sovrintendenza degli interventi di carattere agronomico, botanico e tecnologico; assistenza agli uffici dell'Assemblea in tutte le attività connesse aIIa individuazione di nuove specie vegetali; formazione del personale che per conto dell'Assemblea si occupa della manutenzione ordinaria e straordinaria dei Giardini storici".

La convenzione con il Simua di Inglese durerà tre anni e costerà all'Ars 10 mila euro l'anno (più Iva). Primo step del progetto di musealizzazione dei Giardini storici di Palazzo dei Normanni, per favorirne tra l'altro anche la fruizione pubblica, sarà la presentazione di un progetto entro 60 giorni dalla data di sottoscrizione della convenzione. Il costo della realizzazione resta a carico dell'Assemblea regionale siciliana, mentre i proventi della eventuale apertura al pubblico dei Giardini Reali andranno alla Fondazione Federico II sulla base di un altro protocollo, il cui rinnovo è stato firmato il 19 giugno scorso, che affida in godimento alla Fondazione guidata da Patrizia Monterosso i Giardini reali "per la loro fruizione turistica e la realizzazione di eventi artistici e culturali".