Live Sicilia

Il caso

L'Autorità portuale orientale
Augusta 'vince' la battaglia


augusta, autorità portuale augusta, delrio, Siracusa

Sentenza del Tar favorevole alla cittadina siracusana

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - L
a sede dell'Autorità di sistema portuale della Sicilia orientale torna ad Augusta. Lo ha stabilito la terza sezione del Tar Catania con una sentenza con cui ha dichiarato "cessata la materia del contendere". Accolto di fatto il ricorso di Assoporto Augusta. che aveva impugnato il decreto del ministero delle Infrastrutture, a suo tempo guidato da Graziano Delrio, che individuava anche nel porto di Catania la sede dell’Autorità portuale stabilendo una sorta di alternanza biennale con il porto megarese.

Il colpo di scena processuale era arrivato con l'ultima udienza dello scorso 6 novembre: l’Avvocatura dello Stato aveva chiesto la cessazione della materia del contendere allegando una nuova attestazione del ministero delle Infrastrutture, firmata dal capo di gabinetto Gino Scaccia. In essa il ministero dichiarava che l’individuazione del porto di Catania avrebbe avuto "carattere meramente transitorio". E pertanto l’intento dell’attuale governo sarebbe quello di mantenere la sede laddove era stata individuata nel precedente decreto, vale a dire ad Augusta.

Una sollevazione di tutte le parti sociali, politiche e imprenditoriali della provincia di Siracusa era seguita al decreto Delrio, mossa a dimostrare che Catania non avesse i requisiti tecnici necessari a farsi sede di Autorità portuale. Si puntò il dito contro un presunto disegno politico all’interno del partito di governo. La vicenda aveva assunto anche toni kafkiani, con l’ex governatore Rosario Crocetta a scandalizzarsi pubblicamente per la decisione del governo. Mentre il ministro Graziano Delrio lo sbugiardava pubblicando sul sito del ministero il documento con il quale proprio Crocetta faceva richiesta del cambio di sede. Soddisfatto il sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro, già dalla nuova attestazione del governo che preannunciava la sentenza di stamattina: "Conferma – aveva detto Di Pietro - quello che è sempre stato il nostro forte convincimento sul tema. Siamo molto felici che la città di Augusta continui ad essere sede di Autorità di sistema portuale, avendone tutti i requisiti, e che alcuni maldestri tentativi operati dai passati governi nazionali e regionali, a danno della nostra città, siano miseramente falliti".