Live Sicilia

STAZIONE CENTRALE DI PALERMO

Nuovo terminal dei pullman
Collegamento con l'aeroporto


stazione centrale palermo, terminal bus palermo

L'inaugurazione della nuova area delle Ferrovie.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ha aperto i battenti, a Palermo, il nuovo terminal autobus realizzato da Grandi Stazioni Rail (Gruppo Fs Italiane), accanto alla stazione ferroviaria Palermo Centrale, in via Tommaso Fazello. Il terminal bus, dedicato principalmente al trasporto pubblico locale, si sviluppa su una superficie di circa 9 mila metri quadrati e prevede 15 stalli attrezzati con pensiline, percorsi per ipovedenti e sistemi di informazione al pubblico. Completano la struttura 1.850 metri quadrati di superficie coperta, destinati alle biglietterie e ai servizi per i viaggiatori.

L’area è direttamente connessa con la stazione ferroviaria Palermo Centrale e con il parcheggio auto di circa trenta posti, denominato kiss&ride, che sarà attrezzato con le colonne per la ricarica delle auto elettriche. La gestione è affidata a Metropark, società del gruppo Fs Italiane, che opera anche in altri impianti del network Grandi Stazioni Rail. Presenti al taglio del nastro Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, Salvatore Orlando, Presidente del Consiglio Comunale, e Silvio Gizzi Amministratore, Delegato di Grandi Stazioni Rail. Un innovativo impianto di videosorveglianza, integrato con un sistema di riconoscimento targhe, identificherà gli autobus delle flotte dei singoli operatori di trasporto e indirizzerà gli autisti allo stallo assegnato. In questo modo i passeggeri potranno visualizzare facilmente la pensilina da cui partirà l’autobus. Il terminal bus ospiterà da oggi, progressivamente, corse sia del trasporto pubblico locale sia interregionali.

Da gennaio 2019 sarà presente anche il servizio autobus per l’aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Palermo-Punta Raisi. Gli interventi, che hanno richiesto un investimento complessivo di circa 3,5 milioni di euro, hanno consentito anche la riqualificazione delle piazze Giulio Cesare e Cupani, utilizzando i materiali originari, come la pietra Billiemi, della pavimentazione.