Live Sicilia

La testimonianza

L'attentato a Strasburgo
Giuffrida: "Ero lì, è terribile"


attentato strasburgo, michela giuffrida, strasburgo, strasburgo giuffrida, Cronaca
foto dalla pagina facebook di MIchela Giuffrida

Spari nella città francese. L'eurodeputata siciliana, barricata in un bar: "Ho visto l'uomo inseguito dalla polizia".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Si trovava lì, ai mercatiini di Natale di Strasburgo, Michela Giuffrida, eurodeputata siciliana del Pd, quando si è scatenato l'inferno. "E' stato terribile", racconta ancora incredula. Spari, urla, terrore: la sparatoria che stasera ha seminato  il terrore nella città francese sede del Parlamento europeo ha fatto un numero ancora imprecisato di morti. Le prime notizie parlavano di una vittima e sei feriti ma il bilancio potrebbe aggravarsi.

Raggiungiamo Giuffrida al telefono. La deputata europea sta bene. E' barricata insieme ad altre decine di persone in un pub nei pressi del luogo della sparatoria. Li hanno fatti entrare, salire al  primo piano e lì li tengono per ragioni di sicurezza. "Ci hanno detto che dovremo stare qui ancora per un pezzo, giù le strade sono deserte", racconta Michela Giuffrida, politica e giornalista, che con la dovizia del cronista ricostruisce i momenti di terrore di questa sera. "Ero andata al mercatino di Natale, volevo farlo da tempo. Ma lì ho visto persone che urlavano, un uomo che scappava, la polizia che lo inseguiva. Tutto e successo a 150 metri da dove ero io. Adesso siamo chiusi in un bar. E' possibile che sia stata più di una persona ad avere sparato. E’ una cosa terribile. E il fatto che sia avvenuto mentre il Parlamento europeo e’ in plenaria non credo sia casuale”. E il Parlamento europeo è stato chiuso dopo l'attentato.