Live Sicilia

La guerra interna ai dem

Piccione: "Faraone e Miccichè
non cambieranno il Dna del Pd"


faraone, gianfranco miccichè, pd, stop, Teresa Piccione

"Le parole del leader forzista confermano il disegno 'moderatista' del neo segretario".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - "Gianfranco Micciché, parlando oggi da leader di Forza Italia in Sicilia, conferma e respinge allo stesso tempo la proposta di Davide Faraone a una convergenza tra il Partito democratico e i forzisti". A dirlo è Teresa Piccione, che parla da semplice iscritta del Pd in Sicilia, dopo essersi ritirata dalla competizione delle primarie per la segreteria regionale che si sarebbero dovute svolgere oggi. "È un’ulteriore conferma – continua Piccione - del progetto 'moderatista' del neosegretario Faraone, inconciliabile con la natura progressista del Pd. Impediremo che Faraone possa cambiare il dna del Pd". Domani, lunedì 17 dicembre, alle 16, Teresa Piccione sarà all'Istituto Gramsci ai Cantieri Culturali della Zisa in via Paolo Gili 4, a Palermo, "per raccontare agli iscritti e agli elettori la verità sullo stato del Pd e in vista delle primarie nazionali".