Live Sicilia

PALERMO

"Diffamò gli ex vertici Amat"
Sindacalista pagherà una multa


La manifestazione avvenne nel 2012.

VOTA
0/5
0 voti

amat, diffamazione, mario bellavista, sindacalista, Cronaca
L'Amat di via Roccazzo
PALERMO - "Questo signori facevano spese e dare consulenze improprie a livello clientelare e mi permetto di dire, assumendomene le mie responsabilità, mafiose", diceva testualmente Orazio La Corte nel 2012.

L'allora coordinatore regionale Cobas Traspori era stato molto duro nei confronti dei vertici Amat durante una manifestazione davanti alla prefettura in difesa dei lavoratori che non aveva ricevuto lo stipendio per un ritardo nei pagamenti.

A guidare l'ex municipalizzata c'era Mario Bellavista, il quale ha deciso di denunciarlo pere diffamazione. Il fratello Fabrizio, che è il suo legale, ha sostenuto che si è superato il diritto di critica, sfociando nell'aggressione verbale. Il giudice monocratico del Tribunale Maria D'Antonio gli ha dato ragione e ha condannato La Corte al pagamento di un'ammenda da 2065 euro, delle spese processuali e del risarcimento danni in favore di Bellavista, parte civile al processo. Stessa pena per Salvo Nuccio, un dipendente Amat che aveva condiviso l'intervista video sulla propria bacheca Facebook.