Live Sicilia

Palermo

Incidente mortale in centro
La vittima è un giovane di 29 anni


incidente mortale claudio amorosi palermo, incidente mortale palermo, incidente palermo, incidente palermo via daita via torrearsa, morto figlio titolare bar renato mondello, Cronaca, Palermo

L'auto finita su sei mezzi in sosta. Amorosi è figlio del titolare del bar Renato di Mondello


PALERMO - Un'auto ribaltata, altre sei danneggiate. E all'interno dell'abitacolo, un ragazzo ormai senza vita. Questo lo scenario che si sono trovati di fronte i soccorritori arrivati stanotte all'incrocio tra le vie Gaetano Daita e Torrearsa pe run terribile incidente stradale. Claudio Amorosi, 29 anni, è rimasto ucciso nell'impatto: nonostante i tentativi dei sanitari del 118 per lui non c'è stato nulla da fare.

GUARDA LE FOTO


Ad estrarlo dalle lamiere della Jeep Renegade che guidava, i vigili del fuoco, arrivati sul posto insieme alla polizia e all'Infortunistica, che in queste ore ha effettuato i rilievi per ricostruire nel dettaglio la dinamica dello schianto. A bordo del mezzo c'erano altri due ragazzi, due amici a cui Amorosi avrebbe dato un passaggio e che hanno riportato soltanto alcune escoriazioni. Sono stati trovati sotto choc dai soccorritori.

In base ai primi accertamenti, il conducente ha perso il controllo dell'auto, poi è finito sulle macchine parcheggiate lungo la strada. Un impatto violentissimo che ha provocato il ribaltamento della jeep. Amorosi è il figlio adottivo del titolare del bar Renato di Mondello, storica attività nella piazza della borgata marinara. Lui e la moglie Valeria sono stati contattati stanotte dalla polizia municipale e si sono recati sul luogo della tragedia. Scene di disperazione per l'ennesimo incidente mortale sulle strade della città. Stavolta si è spezzata la vita di un giovane padre: Amorosi aveva infatti una bimba di un anno e otto mesi.

L'area stanotte è stata chiusa al traffico, gli accertamenti sono andati avanti per ora e secondo gli investigatori a provocare l'impatto sarebbe stata l'alta velocità. Il Suv sarebbe finito sulla prima auto, ribaltandosi e poi strisciando. In questa seconda fase avrebbe colpito gli altri mezzi parcheggiati. Il mezzo è stato sequestrato, mentre il medico legale ha effettuato un primo esame sul corpo del ragazzo.

Una drammatica escalation, quella degli incidenti stradali nel capoluogo siciliano: soltanto cinque giorni fa a perdere la vita sull'autostrada A19, Palermo-Catania, è stato il giovane magistrato Giovanni Romano. Nel giorno del suo funerale si è verificato un altro scontro che si è rivelato fatale. In questo caso ha perso la vita Alberto Ventura, un 63enne originario di Alcamo che stava percorrendo la strada provinciale 2, tra San Cipirello e Partinico.