Live Sicilia

Il presidente dell'Ars su Facebook

Micciché contro LiveSicilia:
"Continua a stuzzicarmi"


miccichè contro livesicilia, miccichè liste europee, miccichè livesicilia, miccichè vitalizi, presidente ars miccichè

"Quasi fossi il loro bersaglio preferito..."


PALERMO - "Esaurito l'argomento 'sprechi & vitalizi', Live Sicilia continua a stuzzicarmi, quasi fossi il loro bersaglio preferito". Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente dell'Ars Gianfranco Micciché. "Chiariamo subito che Forza Italia candiderà, come da statuto, gli europarlamentari uscenti - aggiunge -. Giovanni La Via, persona stimabile e preparata, non è un eurodeputato uscente di Forza Italia: è stato eletto con NCD, il partito che nacque dal tradimento nei confronti di Berlusconi. Alla Sicilia orientale e all'area proveniente dall'ex AN è stato dato spazio per un'ipotesi di candidatura".

"Basilio Catanoso ha rifiutato il posto in lista - prosegue Micciché -. A questo punto ho ritenuto di poter garantire al presidente Berlusconi una posizione per i centristi e, nell'ottica di un accordo nazionale, che prevede appunto l'allargamento ad altri partiti della coalizione, abbiamo accordato la candidatura a
Saverio Romano, mentre in Sicilia Occidentale il candidato sarà Giuseppe MilazzoPer quanto riguarda la componente femminile, in lista troverà posto Dafne Musolino di Messina, mentre siamo tuttora alla ricerca di altre candidature in rosa che siano una espressione dell'area sarda, l'altra di riferimento per l'area catanese o agrigentina".

La replica del direttore

Prendiamo atto con stupore delle dichiarazioni del presidente Micciché. Non comprendiamo, infatti, cosa abbia offeso la sensibilità del numero uno dell'Assemblea regionale. Sul tema dei vitalizi, in questi giorni, LiveSicilia ha seguito la cronaca, fatta di conferenze stampa, interventi in Aula e comunicati. Evidentemente, per non “stuzzicare” il liberale presidente dell'Ars, avremmo dovuto censurare i vari interventi sul tema. Compreso quello, magari, del presidente della Regione che si è detto “politicamente e moralmente favorevole” a quei tagli.

Stessa cosa sulle polemiche relative alle liste. Facciamo notare al presidente che in questi giorni diversi sono stati i comunicati stampa e le uscite pubbliche dei suoi “colleghi” di Forza Italia che non hanno nascosto il malcontento. Se gli sono sfuggiti, ci premureremo, se vorrà, di farglieli avere.

Per il resto, niente di nuovo sotto il sole: l'abitudine di attaccare i giornalisti quando non si riesce a risolvere qualche problema interno, è vecchia e non cambia col cambiare dei governi e delle maggioranze. E LiveSicilia lo sa bene: così facevano gli uomini di Lombardo, così faceva la sinistra che sosteneva Crocetta, così fa Micciché. E del resto "stuzzicare", incalzare chi ricopre posizioni di responsabilità fa proprio parte del nostro lavoro. A proposito, su una questione ci sentiamo di rassicurare il presidente dell'Ars: non abbiamo esaurito nessun tema. Neanche quello degli “sprechi”.