Live Sicilia

AMMINISTRATIVE

Il voto a Bagheria e l'inchiesta
Mdp: "No al Pd coi cuffariani"


articolo uno mdp, filippo maria tripoli, filippo tripoli, mariella maggio, mariella maggio articolo uno mdp, mdp articolo uno, pippo zappulla

Lo chiedono in una nota congiunta Pippo Zappulla e Mariella Maggio.

VOTA
0/5
0 voti

"Le ultime notizie sull’inchiesta della Procura di Termini Imerese per voto di scambio impongono una chiara presa di posizione da parte del Pd siciliano". È quanto affermano in una nota congiunta Pippo Zappulla e Mariella Maggio, coordinatori di Articolo Uno – Mdp per la Sicilia e per la provincia di Palermo.  L'inchiesta sul voto di scambio della Procura di Termini Imerese coinvolge anche Filippo Maria Tripoli, candidato sindaco a Bagheria.

"È cosa nota a tutti, infatti, che il Pd di Bagheria – proseguono i due esponenti di Mdp - sta lavorando da tempo a più liste civiche per sostenere la candidatura del 'cuffariano' Filippo Tripoli a sindaco della città. È tempo che tutti coloro che al recente congresso del Pd si sono schierati con Nicola Zingaretti per il rinnovamento del partito escano allo scoperto bloccando questa operazione che era già inconcepibile prima dell’iniziativa della Procura. Contiamo che dirigenti come Antonello Cracolici e Giuseppe Lupo facciano sentire la loro voce, archiviando quell’indecente operazione , se davvero vogliono dare un’autentica svolta alla politica a Bagheria e in tutta la Sicilia".