Live Sicilia

La nota del M5s all'Ars

"Musumeci pensa solo a insultarci
Finora più indagati che riforme"



"Finché Savona sarà alla guida della commissione noi non ci saremo"


PALERMO - "Finché Savona starà alla guida della commissione Bilancio, noi non ci saremo. Non è ammissibile che continui a dirigere i lavori mentre è in discussione quella che è la vera Finanziaria regionale e sulla sua testa pendono accuse pesantissime". Lo afferma il gruppo del Movimento 5 stelle all'Assemblea regionale siciliana confermando la linea dell'Aventino e che non parteciperà domani alla convocazione per il collegato alla Finanziaria "Nessuno dà per scontata la sua colpevolezza - aggiungono gli esponenti 5stelle - e ci auguriamo anzi il contrario, ma non sempre è possibile attendere il terzo grado di giudizio, e questo è uno di quei casi. Faccia ancora il deputato, ma si dimetta dalla presidenza". "Una situazione del genere - dice il capogruppo Francesco Cappello - dovrebbe fare saltare dalla sedia mezzo Parlamento ed invece assistiamo ad un silenzio pressoché tombale. Anche il Pd ha perso la voce, mentre Musumeci l'ha ritrovata solo per insultarci. Comprendiamo il suo nervosismo, finora ha collezionato più indagati che riforme. Solo nella sua giunta - conclude Cappello - ce ne sono quattro, un terzo del totale, 13 in tutta la maggioranza. In un Paese normale sarebbe successo il finimondo".

(ANSA).