Live Sicilia

L'ANNIVERSARIO

Festa della polizia a Palermo
"Brancaccio dice no alla mafia"


bilanci, brancaccio, festa della polizia, magia, palermo, Renato Cortese, teatro del sole, Cronaca, Palermo

Ragazzi e famiglie in corteo per le strade del corteo. Poi la cerimonia al Teatro del Sole.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una grande festa davanti al mare per i 167 anni della Polizia di Stato. Più di mille giovani, con le proprie famiglie in corteo per le strade di Brancaccio, poi la cerimonia al Teatro del Sole con lo slogan "Esserci sempre", che identifica lo scopo dell'iniziativa: quello di condividere la ricorrenza con i cittadini ai quali è rivolto l'operato della polizia. Presenti anche tante scolaresche e associazioni del quartiere Brancaccio, esempio di adesione a un percorso di legalità da parte dei cittadini e di avvicinamento delle istituzioni alle periferie.

"
Quello che abbiamo scelto in questo giorno è un territorio bellissimo - ha detto il questore Renato Cortese -. Brancaccio si vuole alla mafia, la grande partecipazione di oggi dimostra la voglia di cambiamento. Palermo è una città diversa e insieme vogliamo continuare a camminare e ad andare avanti nello spirito di quell"Esserci sempre". Siamo qui per recuperare il nostro territorio, ma anche per dare un messaggio forte ai giovani che devono dire no alla mafia e che hanno sempre vicino la polizia".


La festa della polizia è anche l'occasione per fare dei bilanci. La Questura di Palermo ha fornito i dati relativi all'ultimo anno di attività, precisamente dal primo marzo 2018 al 20 marzo 2019. Sono stati confiscati beni per un valore di 12.730.461 euro. E' invece di oltre 7,6 milioni il valore dei beni sequestrati su proposta del questore, oltre 6,4 milioni, invece, le proposte di sequestri di beni su iniziativa del capo della polizia. Evidenziati anche i provvedimenti nell'ambito delle misure di prevenzione personale: sono stati 40 quelli di ammonimento per stalking e 102 i Daspo emessi dalla questura.

Nel 2018 l'attività della squadra mobile ha permesso il sequestro di 6424 chili di marijuana, 2200 chili di cocaina e 596 chili di hashish. Gli arresti ammontano 1259, tra queste, 534 sono state arrestate in flagranza. Sono invece 3961 le persone denunciate. Sempre nel 2018 sono stati commessi 9543 furti, quattro omicidi, 480 rapine e 64 estorsioni. Più di 328 mila le chiamate arrivate al 113 da parte dei cittadini.