Live Sicilia

È SICILIANA

Viaggi con l'auto della scuola
Preside arrestata al confine


Anna Rita Zappulla, anna rita zappulla arrestata, arrestata preside imperia, preside imperia arrestata, Cronaca, Trapani

Con l'accusa di peculato, la donna rischia una pena fino a 10 anni.

VOTA
0/5
0 voti

"Io sono un dirigente, posso autogestirmi". Così la preside dell'istituto scolastico Ipsia Marconi di Imperia, e dell'Istituzione di istruzione superiore "Colombo", di Sanremo,
Anna Rita Zappulla, ha cercato di giustificarsi con i carabinieri al momento in cui è stata fermata a Ventimiglia con l'auto della scuola, una Toyota Corolla. In quest'ultimo episodio la preside era stata per oltre un'ora a Mentone (Francia), a pochi chilometri da Ventimiglia.

Una condotta abituale per un pieno uso dell'auto per finalità private. Questa, secondo gli investigatori, sarebbe il comportamento adottato dalla preside arrestata nell'uso privato dell'auto della scuola. La preside, 62 anni, originaria di Marsala (Trapani), è stata fermata appena ha superato la frontiera di Ventimiglia. La docente non ha saputo in alcun modo giustificare il viaggio in Francia con l'auto di servizio. Per i carabinieri quel viaggio non aveva "alcuna motivazione riconducibile all'attività lavorativa svolta, in più era con familiari". L'inchiesta, spiegano i carabinieri, ha consentito di "acclarare l'abitualità della condotta, facendo emergere il pieno uso per finalità private di un bene di cui la preside aveva la disponibilità", ma "per i soli fini connessi al suo ruolo".

All'interno della scuola dava fastidio che l'auto, in uso a tutto il corpo docente e amministrativo, era di fatto sempre nella disponibilità della preside. Dopo una segnalazione, i militari hanno cominciato appostamenti e avviato intercettazioni telefoniche e ambientali che hanno portato a individuare più violazioni. Con l'accusa di peculato, la donna rischia una pena fino a 10 anni.