Live Sicilia

PALERMO

Una "rambla" al posto dei cantieri
Via Amari diventa pedonale


anello ferroviario palermo, rambla via amari palermo, via amari pedonale, via montalbo ztl
Come diventerà la parte bassa di via Emerico Amari

La giunta nel pomeriggio approverà anche una nuova Ztl in via Montalbo, nella zona della Fiera.


Via Amari



PALERMO - Una nuova area pedonale con tanto di panchine, palme e nuove verde, in quel tratto basso di via Emerico Amari per anni occupato dai cantieri dell’anello ferroviario, e una zona a traffico limitato in via Montalbo che valorizzi il mercato storico, nei pressi della Fiera del Mediterraneo. La giunta Orlando, convocata per questo pomeriggio, è pronta a dare il via libera a due provvedimenti sulla mobilità che portano la firma dell’assessore Giusto Catania, in raccordo col vicesindaco Fabio Giambrone: il primo prevede il completamento dell’area pedonale dal centro fino al porto, passando da via Principe di Belmonte, via Principe di Scordia e via Amari, mentre il secondo istituisce la Ztl in una strada che ospita il mercato nei giorni feriali.

Partiamo da via Amari, dove sorgerà una sorta di “rambla” con panchine, palme, verde e nuovo arredo urbano. Si tratta della sezione più bassa della strada, quella che dal 2015 è stata chiusa al traffico per via dei cantieri dell’anello ferroviario e che oggi, smontate le transenne, continua a essere interdetta alle automobili. Provvedimenti che hanno messo in ginocchio i commercianti e condizionato la vita dei residenti e a cui adesso il Comune prova ad andare incontro, d’accordo con la Camera di Commercio che sosterrà parte dei costi. Il Piano del Traffico già prevedeva un collegamento pedonale fra il centro e il mare, ma considerava l’intera via Principe di Belmonte; la giunta, invece, sta optando per una alternativa, ossia pedonalizzare il tratto di via Principe di Scordia, da Belmonte a Amari, e poi via Amari fino al porto, formando una sorta di “elle”.

La pedonalizzazione sarà permanente e andrà incontro anche ai croceristi che, sbarcati dalle navi, si troveranno di fronte un’area libera dalle automobili ed esteticamente gradevole, attraverso cui giungere a piedi fino al Politeama. "I lavori per questa ‘rambla’ su via Amari partiranno immediatamente – assicura Giambrone, che ha anche la delega al decoro urbano - e, anche grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio che ha redatto un progetto di massima per la sistemazione dell'area, vedranno una riqualificazione completa, con il posizionamento di elementi di arredo urbano, piante ed illuminazione. In base ai tempi di fornitura dei materiali - conclude - speriamo di poter concludere i lavori entro la fine di luglio".

L’altro provvedimento è su via Montalbo, tra le vie Di Bartolo e Antonello da Messina, la cui pedonalizzazione era stata chiesta anche dalla Sesta commissione consiliare. I dettagli sulla Ztl saranno definiti dagli uffici al Traffico, mentre al Suap toccherà regolare le concessioni del suolo pubblico, anche se già oggi il mercato si tiene dalle 8 alle 20 dal lunedì al sabato e dalle 8 alle 15 il mercoledì. "I due provvedimenti, non casualmente contemporanei, sottolineano l'importanza strategica che le pedonalizzazioni rivestono per la nostra amministrazione – commenta il sindaco Leoluca Orlando - Strumenti per la riqualificazione urbana, per la vivibilità di residenti e commercianti, per il rilancio economico delle aree. Ancora una volta, l'elemento che unisce questi due interventi è la forte richiesta venuta proprio da chi vive e lavora in quelle aree a conferma del fatto che sulla limitazione del traffico come elemento di sviluppo ormai a Palermo si è compiuto un cambio culturale".

"Vogliamo dare nuovo impulso al percorso di sempre maggiore diffusione delle aree pedonali anche fuori dal centro storico – aggiunge l’assessore Catania - Ormai è chiaro a tutti che questi provvedimenti portano benessere; benessere fisico per la maggiore vivibilità e qualità delle zone interessate e benessere economico perché diventano strumenti per aiutare l'impresa".

Per il presidente della commissione Attività produttive, Ottavio Zacco, "la commissione ha svolto per via Montalbo un importante lavoro di raccordo con i commercianti dell'area, confermando, così come avvenuto nel centro storico, l'importanza del dialogo e del coinvolgimento dei piccoli imprenditori nei processi di pedonalizzazione, che sono sicuramente utili per il rilancio commerciale delle aree".

LE REAZIONI

"Le pedonalizzazioni, come ci hanno dimostrato via Maqueda e il Cassaro, sono un vantaggio per tutti: per i residenti, per i commercianti, per la città. La scelta della giunta di chiudere al traffico in modo definitivo il tratto basso di via Emerico Amari, strada funestata per anni dai cantieri, va nella giusta direzione restituendo bellezza e dignità a una strada che è la porta di Palermo per i turisti che arrivano al porto. Così come è importante valorizzare in modo adeguato i mercati storici, per questo l'auspicio è che via Montalbo sia solo un primo passo". Lo dice Toni Sala, capogruppo di Palermo 2022.