Live Sicilia

PALERMO

Blitz in corso Finocchiaro Aprile
Multe e sequestri agli abusivi


abusivi, corso finocchiaro aprile, palermo, polizia municipale, Cronaca, Palermo
Polizia municipale in corso Finocchiaro Aprile

Auto in doppia e tripla fila, ambulanti senza autorizzazioni e irregolarità amministrative.


PALERMO - Da via Costantino Lascaris a via Imera, da via Marco Polo a via Giuffredi. La zona di corso Camillo Finocchiaro Aprile viene in queste ore passata al setaccio. In azione ci sono gli agenti della polizia municipale e i carabinieri che hanno dato vita ad un blitz contro gli abusivi che da tempo stazionano nella vastissima area, una delle più commerciali della città.

Nel mirino decine di bancarelle collocate sulla strada, auto in doppia e tripla fila, esercizi commerciali in cui sono state rilevate irregolarità amministrative e sul fronte del suolo pubblico per la presenza di sedie, tavolini ed ombrelloni sulla sede stradale. Nel corso delle ispezioni, che hanno riguardato sia i negozi che i numerosi ambulanti presenti in zona, sono venute a galla anche carenze igienico-sanitarie: nella maggior parte dei casi, infatti, prodotti alimentari erano stati esposti all'aperto sui banconi.

Corso Finocchiaro Aprile è diventato da anni un "imbuto" in cui si congestiona il traffico delle auto: decine i conducenti multati per i mezzi lasciati in sosta irregolare. "Ma a rendere più complessa la circolazione delle macchine sono proprio gli abusivi - dicono i residenti - dai venditori di frutta e verdura agli ambulanti che con furgoni e motoape si posizionano agli incroci delle strade".

Multe, sanzioni e sequestri sono tuttora in corso e non sono mancate le tensioni con le forze dell'ordine, che hanno portato via la merce e i prodotti in cattivo stato: pane, cibo da street food, prodotti ittici. Un'attività di controllo già partita ieri pomeriggio nella zona di corso Tukory. Da piazza Sant'Antonino fino a via Ernesto Basile, la polizia municipale è infatti intervenuta per far sgomberare i venditori ambulanti abusivi. Commercianti bengalesi e venditori di frutta e verdura sono stati sanzionati e allontanati.