Live Sicilia

L'AVVISO 20/2018

"Cara Regione, quando paghi?"
Tirocini, la rivolta dei praticanti


avviso 20 2018, avviso 20 regione sicilia, avviso 20 regione siciliana, contributo regione praticantato, tirocini professionali regione siciliana, tirocini regione siciliana

Quindici milioni di euro dal Fondo sociale europeo, ma ancora nessuno degli ammessi ha ricevuto il contributo. La risposta della dirigente.

VOTA
0/5
0 voti

"Che fine hanno fatto i soldi che la Regione ci aveva promesso?". Dopo mesi dalla pubblicazione della prima graduatoria, sono decine le richieste di spiegazioni e le proteste da parte di coloro che lo scorso anno sono stati ammessi ai finanziamenti dell'Avviso 20/2018 della Regione Siciliana e che ancora però si trovano in un limbo. Quindici milioni totali del Fondo sociale europeo (Fse); tre “finestre”, ovvero tre bandi e tre relative graduatorie; un contributo di poco più di 500 euro mensili a testa per gli ammessi. Una boccata d'ossigeno, considerando che la consuetudine, purtroppo, negli studi professionali è quella di far svolgere la pratica senza retribuzione. L'avviso era diretto a ingegneri, notai, avvocati, commercialisti, farmacisti, assistenti sociali, medici specialistici, chimici, psicologi: quasi trenta professioni con obbligo di praticantato. E le candidature sono arrivate numerosissime, infatti.

Migliaia di giovani, ma anche meno giovani, che speravano di aver trovato un valido sostegno per affrontare con serenità la pratica obbligatoria e che invece si sono ritrovati invischiati in una rete stretta di burocrazia, sistemi informatici difettosi e risposte che non arrivano. "Tutto molto avvilente", scrive Ezio Cavallino, amministratore di uno dei tanti gruppi nati su Facebook per mettere in contatto tutti gli ammessi ai finanziamenti che in questo modo, attraverso i social network, cercano di darsi una mano per sbrogliare la matassa e ricevere l'agognato sostegno economico.

Numerosi i messaggi di chi brancola nel buio. C'è chi chiede aiuto per riuscire a recuperare le credenziali per il sito: "Dopo l’ennesima mail mi hanno risposto dicendomi che hanno inviato correttamente le credenziali al mio Areo ma l’indirizzo mail dove sono state inviate le credenziali è errato per un loro errore di battitura cosa dovrei fare adesso?". Chi ha bisogno di assistenza per capire come caricare la documentazione: "Una domanda, ma nell'allegato 20bis cosa avete messo in 'codice sistema informativo', 'numero ddr', 'data ddr' e 'periodo ddr'?". Chi lamenta di dover pagare in anticipo, e da soli, Inail e coperture assicurative: "Allora ragazzi, ieri sono andato all’Inail di Catania, confermo: l’importo da pagare è sulle 500 euro. Questo perché siamo assicurati sia il tirocinante che il tutor. Quindi sarebbe metà a testa in teoria! Siamo stati così fortunati che dal 2019 hanno aumentato la % e quindi paghiamo di più rispetto a chi l’ha fatta nel 2018 o prima. A chi è arrivato meno (120-140 euro) gli arriverà un’integrativa da pagare! Voi avete altre informazioni al riguardo?". Chi si domanda se, considerando i ritardi dell'amministrazione regionale e la non retroattività del finanziamento, riceverà il contributo anche per i mesi di pratica che intanto ha svolto: "Se con l'addendum inizio il tirocinio il 20 gennaio e finisco il 26 settembre (quindi 8 mesi) chi mi riconosce i 4 mesi precedenti di tirocinio nel mio ente? Nel mio caso il tirocinio è di 12 mesi in quanto sono laureato in psicologia".

"La settimana prossima firmerò i primi decreti e saranno erogati i primi contributi per gli ammessi della prima finestra", assicura Francesca Garoffolo, dirigente generale del dipartimento Lavoro. "Il bando è uscito a maggio dell'anno scorso, ma il via libera della Corte dei Conti è arrivato soltanto a gennaio di quest'anno", prosegue il dirigente. E cosa è successo tra gennaio e maggio? "Abbiamo dovuto attendere che, una volta consegnate le credenziali agli ammessi, tutte le pratiche fossero caricate sulla piattaforma del Fondo sociale. E poi, ovviamente, abbiamo dovuto controllare ogni caso singolarmente, verificando tutto con gli studi di appartenenza dei praticanti. L'iter burocratico - ammette - è lunghissimo e gli ammessi, solo della prima finestra, sono ottocento".

E se per la seconda finestra la graduatoria è già stata pubblicata, della terza non ci sono ancora notizie. "Qualcuno ha notizie della terza finestra?", chiede una ragazza nel gruppo Facebook dei praticanti avvocati. "Dicevano che le graduatorie uscivano entro maggio. Il termine per l'avvio del tirocinio sarà legato a tempistiche loro?", risponde un altro utente, aggiungendo un altro dubbio. E mentre alla Regione si lavora per portare a termine la prima fase della misura per il Lavoro che il presidente Nello Musumeci ha annoverato, in conferenza stampa, tra le cose ottenute dal suo governo nel primo anno di governo, c'è chi intanto sta pensando di rinunciare: tutto troppo complicato, e intanto la vita è andata avanti e magari non ci sono più i requisiti per accedere ai fondi. "Mentre aspetto che pubblichino il bando per la terza finestra, sto per concludere la mia pratica. E a meno che non finanzino anche i tirocini facoltative, non avrò più i requisiti per poter accedere al finanziamento". Insomma, un'occasione persa per colpa della burocrazia.