Live Sicilia

Il 23 maggio

Maria Falcone: "Clima di veleni?
Non l'ho creato io"


capaci, maria falcone, Nello Musumeci, strage capaci

La risposta della sorella del magistrato al governatore Musumeci

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - "Non so perche' Musumeci non sia voluto venire in aula bunker. Il clima di veleno non l'ho creato io, lo dica a chi lo ha creato". Cosi' Maria Falcone, sorella del magistrato Giovanni e presidente dell'omonima fondazione dedicata al giudice ucciso a Capaci, commenta l'assenza del governatore siciliano dalle manifestazioni in ricordo delle stragi del 1992. Ieri Musumeci, spiegando i motivi della sua assenza, aveva parlato di un "clima di veleni" attorno alle manifestazioni in ricordo di Falcone e Borsellino. All'aula bunker dell'Ucciardone manchera' anche il presidente della commissione Antimafia dell'Assemblea regionale siciliana, Claudio Fava, che contestando la scaletta degli interventi di oggi ha parlato di una manifestazione diventata ormai "un Festino di santa Rosalia": "In aula bunker non parlano tutti i rappresentanti del potere in Sicilia - ha replicato Maria Falcone -. C'e' una scaletta che prevede lo svolgimento del tema di quest'anno".

(DIRE)