Live Sicilia

Il delitto

"Non riuscivo a dormire
e ho ucciso mio figlio"


bambino ucciso padre, bambino ucciso padre milano, bambino ucciso padre via ricciarelli milano, omicidio bambino confessione padre

Le agghiaccianti parole del padre dopo il suo arresto.

VOTA
0/5
0 voti

"Non riuscivo a dormire, mi sono alzato dal letto e l'ho picchiato". E' questa l'unica 'spiegazione' che gli investigatori sono riusciti a raccogliere da Aliza Hrustic, l'uomo di 25 anni che ha ammesso di aver ucciso il proprio bambino di 2 anni nel suo appartamento in via Ricciarelli 22, nella periferia ovest di Milano. Sul corpo del piccolo erano fin dal primo momento evidenti i segni delle percosse. Sarà comunque l'autopsia a chiarire la causa del decesso.