Live Sicilia

IL TALENT

Il cantante messinese Alberto
vince l'edizione 2019 di Amici


Alberto Urso, amici 2019 vincitore, vincitore amici 2019

Nel confronto finale ha battuto la collega Giordana (Premio della Critica). Terzo il ballerino cubano Rafael.

VOTA
0/5
0 voti

Il cantante Alberto è il vincitore dell'edizione 2019 di Amici, il talent di Canale 5, condotto da Maria De Filippi.  "Ora non mi ferma più nessuno", ha dichiarato. Nel confronto finale ha battuto la collega Giordana (Premio della Critica). Terzo il ballerino cubano Rafael, davanti al collega Vincenzo. Alberto Urso (anche Premio Tim), tenore di 21 anni nato a Messina, è laureato in canto lirico al Conservatorio di Matera. Polistrumentista, suona il pianoforte, il sax e la batteria.

Il giovane tenore siciliano coi suoi 21 anni, la faccia pulita, gli occhi chiari che hanno fatto impazzire schiere di ragazzine, i tatuaggi sul braccio e l'aria ingenua, è riuscito nell'impresa di svecchiare il mondo lirico, avvicinarlo ai giovani e sdoganarlo dai soliti cliché. "Io sono un cantante lirico, ma non so dove mi porterà il futuro: opera, cross over, pop... vorrei fare tutto e proverò a fare tutto", racconta emozionato. I suoi ascolti, spiega, spaziano da Luciano Pavarotti a Cesare Cremonini, passando per Josè Carreras, Placido Domingo, Andrea Bocelli, Jovanotti, i Queen.

"Non bisogna avere pregiudizi: se la musica è fatta bene è bella tutta. L'importante è farla con molta passione". La sua soddisfazione più grande è aver portato la lirica in Tv. "Sono un esempio. La lirica sta perdendo posizioni rispetto ad altri generi e io sono felice di averla avvicinata ai giovani. Devo ancora studiare tanto, perché non bisogna fermarsi mai, ma io continuerò a portare questo messaggio ai ragazzi", dice ancora, dedicando la vittoria alla nonna: "Da lassù sarà felicissima".

Prima della vittoria, aveva già provato ad entrare due volte nella scuola di Amici: sempre rispedito al mittente. "Evidentemente non era il mio momento, non ero pronto. Un 'no' non è una barriera che si chiude: bisogna avere tanta determinazione e non mollare mai", ha concluso.