Live Sicilia

Seduta in commissione Bilancio all'Ars

Trasporto pubblico locale
Buone notizie dal governo



Le risorse per il comparto arriveranno dal decreto crescita

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Arriveranno dai fondi destinati alla Sicilia dal decreto crescita le somme necessarie a garantire continuità al trasporto pubblico locale in Sicilia. E' la rassicurazione giunta dagli assessori regionali all'Economia, Gaetano Armao, ed alle Infrastrutture e trasporti, Marco Falcone, durante la seduta della commissione Bilancio dell'Assemblea regionale siciliana di oggi. Il presidente della commissione Riccardo Savona aveva convocato in audizione gli assessori e le parti sindacali e datoriali del Tpl dopo una nota dello stesso assessore Falcone con la quale si annunciava la "riduzione" dell’erogazione dei fondi previsti per il settore a partire dal mese di luglio per effetto del mancato accordo fra Stato e Regione sul ripiano del disavanzo.

Una nota "preventiva" che aveva però allarmato il settore e fatto scattare le pubbliche proteste delle aziende, dei Comuni e dei sindacati dei lavoratori. "Siamo fiduciosi – commentano i responsabili delle associazioni del trasporto pubblico Asstra ed Anav, Claudio Iozzi ed Antonio Graffagnini - per l'impegno di ripristinare lo stanziamento nella sua totalità, ovvero i 50 milioni mancanti al settore. Si tratta di rimediare al pesante taglio annunciato nei giorni scorsi".

Il percorso appare non proprio immediato visto che il decreto dovrà essere approvato a Roma e poi sarà necessario un passaggio all’Ars per la distribuzione dei fondi con una norma nel collegato alla Finanziaria. "Tuttavia – continuano - dato che queste risorse dipendono dall'approvazione del decreto crescita da parte del governo nazionale, auspichiamo che sia a Roma che a Palermo i tempi per l’approvazione dei provvedimenti siano rapidi, come annunciato da Falcone ed Armao, in modo da evitare battute d’arresto che significherebbero l’applicazione del taglio e la conseguente paralisi dei servizi".