Live Sicilia

IL CASO

Sea Watch vicina a Lampedusa
Salvini: "Non la passerà liscia"


salvini contro la sea watch, salvini immigrazione, salvini migranti, sea watch salvini, Cronaca

Il vice premier rilancia le accuse

VOTA
0/5
0 voti

Dieci dei 53 migranti a bordo della Sea Watch ferma al limite delle acque territoriali italiane sbarcheranno a breve a Lampedusa. Lo sbarco, secondo quanto si apprende, è stato autorizzato per 7 di loro perché necessitano di cure mediche, e per 3 accompagnatori. I migranti verranno trasferiti a Lampedusa con una motovedetta della Guardia Costiera. 

"Ho appena firmato il divieto di ingresso, transito e sosta alla nave Sea Watch 3 nelle acque italiane, come previsto dal Nuovo Decreto Sicurezza. Ora il documento sarà alla firma dei colleghi ai Trasporti e alla Difesa: stop ai complici di scafisti e trafficanti". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

La nave vaga ancora a poche miglia da Lampedusa in attesa di una soluzione la nave della Ong Sea Watch con 52 migranti salvati al largo della Libia.

Una situazione di stallo che vede Salvini rilanciare le accuse contro la Ong e promettere che 'non la passerà liscia'. Da Malta, dove partecipa al vertice dei Paesi del sud Europa, Conte chiede 'maggiore trasparenza da parte delle Ong' e sottolinea che la Guardia costiera libica 'ha già fatto diversi interventi'.

In serata uno dei portavoce della Commissione Ue ribadisce che le navi europee devono rispettare il diritto internazionale che impone salvataggi e sbarchi in un porto sicuro, 'condizioni, dice, che non si ritrovano in Libia'.