Live Sicilia

LA SENTENZA

Volo cancellato: paga Ryanair
Biglietto, soggiorno e pullman


estate vacanze volo cancellato, ryanair, sentenza volo ryanair, volo cancellato ryanair condannata, Cronaca

Anche se la compagnia è straniera la causa va discussa nella città dive risiede il consumatore.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Se si compra un biglietto aereo e si vuole intentare una causa per danni ad una compagnia straniera la competenza è del giudice del luogo di residenza o di domicilio del consumatore. Ecco perché è stato il giudice di pace di Palermo a stabilire che Ryanair deve risarcire un viaggiatore palermitano sulla base di alcune convenzioni internazionali.

Il giudice Carolina Arena ha accolto la tesi difensiva dell'avvocato Emanuele Gualniera sulla giurisdizione italiana in caso di risarcimento per cancellazione del volo.

Il passeggero viaggiava sulla rotta Cagliari-Trapani. Rimasto a terra fu costretto a dormire una notte nel capoluogo sardo e a comprare un nuovo biglietto con un altro vettore. Al conto vanno aggiunti: pasti, biglietti del pullman Trapani-Palermo, parcheggio e acquisto di farmaci a prezzo pieno, essendo fuori sede e senza esenzione. Il tutto per 374 euro.