Live Sicilia

IL LUTTO

Morte di Simona Mafai
Il cordoglio della politica


, Politica

Tante le reazioni per la morte di una figura storica della sinistra siciliana

VOTA
0/5
0 voti

Tante le reazioni per la morte di Simona Mafai. Per il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè, "se ne va una figura storica della sinistra siciliana, una coscienza critica di Palermo e una donna sempre impegnata per l'emancipazione femminile e la trasparenza delle istituzioni". "La scomparsa di Simona Mafai è la scomparsa di una protagonista della vita culturale e politica del nostro Paese, fortemente legata alla città di Palermo, nella quale ha promosso in tempi lontani battaglie profetiche per i diritti di tutti e per i diritti in particolare delle donne - afferma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando - L'impegno di Simona Mafai, in coerenza con prestigiosissimi suoi familiari del mondo dell'arte e della cultura, è stato un dono alla comunità nazionale e in particolare alla comunità di Palermo, una città che oggi è certamente cambiata sul versante della sensibilità per i diritti anche grazie alle sue battaglie" Di "voce costruttiva, coraggiosa ed impegnata nel panorama politico e culturale siciliano e nazionale", parla il capogruppo del Pd all'Ars, Giuseppe Lupo. "Ha sempre portato avanti le sue idee con garbo ma al tempo stesso con estrema fermezza, riuscendo a coniugare i più alti ideali con obiettivi concreti, come nella battaglia parlamentare per la preferenza di genere. Ci mancherà", aggiunge. Per il segretario del Pd, Davide Faraone, "le sue battaglie civili in favore delle donne, il suo impegno vero contro la mafia, la sua passione politica e i suoi scritti su Mezzocielo restano patrimonio di chi non si arrende, di chi pensa che le idee possano cambiare il mondo, di chi non crede che la Sicilia sia irredimibile".