Live Sicilia

Dal 10 luglio

Custonaci, estate di libri
"Letture sotto le stelle"


custonaci libri, Cronaca, Trapani, Zapping

A cura del «Centro Studi Dino Grammatico».

VOTA
0/5
0 voti

«Un’interessante ed innovativa rassegna letteraria allieterà, per diverse serate, gli appassionati ed i turisti, che si ritroveranno a Custonaci durante l’estate 2019. Si svolgeranno infatti, a cura del «Centro Studi Dino Grammatico», ben cinque presentazioni di libri presso la suggestiva sede dell’«Associazione Museo Vivente» (che annualmente organizza il celebre «Presepe Vivente di Custonaci»). Non a caso la manifestazione prende il titolo di «Un borgo di Libri ed Autori - Letture sotto le Stelle» proprio in omaggio al borgo di Scurati. Ogni serata si concluderà con degustazioni di prodotti tipici, offerti da aziende sponsor. Nel merito la rassegna letteraria inizierà (10 luglio) con la celebrazione della vita dell’«Ultimo Rais di Favignana» raccontata nell'omonimo libro di Massimiliano Scudeletti, per passare (25 luglio) all'intramontabile fascino che le storie di criminalità italiana oltreoceano dei primi del novecento sanno sempre suscitare, con «Joe Petrosino - Il mistero del cadavere nel barile» di Salvo Toscano. La terza serata (1 agosto) vedrà come protagonista una delle famiglie più note ed intraprendenti della Sicilia: i Florio, con «I Leoni di Sicilia» di Stefania Auci. Protagonista, dall'indiscussa fama, della quarta serata (8 agosto) è Gaetano Basile, che col suo libro «La vita in Sicilia al tempo dei Borbone» si spinge al di là della narrazione di carattere prettamente storico, per descrivere imperfezioni e meriti di sovrani che hanno segnato, ognuno a proprio modo, la storia dell'Isola. La rassegna si concluderà (22 agosto) con «Gomito di Sicilia» del giornalista Giacomo di Girolamo. Si tratta di una narrazione che si focalizza su una molteplicità di argomenti attuali analizzati con mano sapiente cui fa da sfondo lo scenario della provincia di Trapani. L’inizio di ogni presentazione è previsto per le 21.30 nella suggestiva cornice della Grotta Mangiapane».