Live Sicilia

PALERMO

Ladri di zaini tornano alla carica
Baby gang bloccata a Mondello


baby gang, mondello, Cronaca, Palermo

Controlli a tutto spiano nelle borgate marinare. Potenziato il dispositivo di sicurezza.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Con la bella stagione tornano in azione i ladri di zaini sulle spiagge palermitane. E soprattutto a Mondello, il quale litorale è già stato preso d'assalto dai bagnanti nelle ultime settimane. I controlli delle forze dell'ordine sono stati intensificati su tutti i fronti e la polizia, che ha potenziato il dispositivo di sicurezza insieme ai vigili urbani, alla capitaneria di porto e alla guardia costiera, ha già colto sul fatto una baby gang.

Uno dei componenti, un diciottenne, è finito in arresto, mentre i due complici sono stati denunciati a piede libero: avevano poco prima rubato dalla spiaggia due zaini con cellulari ed oggetti personali. Le vittime hanno contattato gli agenti dopo essersi rese conto del furto e i poliziotti hanno individuato nel giro di pochi minuti la banda, grazie alla funzione Gps dei telefoni con cui i giovani si sono dati alla fuga. Per evitare di essere fermati, sono saliti a bordo di un autobus, poi sono scesi per risalire su un'altra vettura, ma sono stati nuovamente rintracciati. la refurtiva è così stata restituita ai legittimi proprietari. "Durante la stagione estiva - spiegano dalla questura - oltre al controllo sulla velocità, rilevata con i più moderni mezzi tecnici, le pattuglie della Polizia di Stato presteranno particolare cura alla verifica della soglia di alcool o dell’abuso di sostanze stupefacenti degli automobilisti, così da prevenire drammatici incidenti".

Per questo saranno effettuati più controlli nei pressi dei locali notturni. Priorità anche alla sicurezza in mare, con gli acquascooter pronti a raccogliere segnalazioni e richieste di aiuto, con la presenza, anche, degli elicotteristi dall'alto. "Il dispositivo di sicurezza - precisa la polizia - tenterà anche di incidere sulla prevenzione e repressione dei reati predatori, dello spaccio di sostanze stupefacenti, dell’abusivismo commerciale e di ogni altra forma di illegalità. A tal proposito, la Polizia di Stato sarà presente con un camper lungo le principali arterie e le piazze di Mondello, interessati da particolare afflusso turistico. In tale ottica il Camper della Polizia rappresenta un ulteriore presidio di legalità che, in perfetta sintonia con il concetto di “Polizia di Prossimità”, avvicini la gente alle Istituzioni: un vero e proprio “Front Office” a disposizione del cittadino per fornire informazioni, nonché per garantire la sicurezza dei numerosi frequentatori del litorale, attraverso controlli di polizia a persone o a mezzi sospetti".

Saranno presidiati anche giardini e zone verdi della borgata, in particolar modo dal Reparto a Cavallo della Polizia di Stato, che, in questo modo, potrà assolvere al servizio di prevenzione, a tutela di chi decidesse di trascorrere una giornata a contatto con la natura. Sotto la lente di ingrandimento anche i luoghi della movida, le discoteche i pub, i luoghi d’incontro, dove si riuniscono giovani palermitani e turisti; Con lo scopo di contrastare l’uso di alcol e di droghe tra gli adolescenti. "Tra gli obiettivi prioritari - sottolineano - il contrasto alla criminalità diffusa, la prevenzione e la repressione delle forme di illegalità maggiormente connesse al turismo - tra cui i furti con strappo, i borseggi e la vendita di merce contraffatta - nonché la tutela dei cittadini maggiormente esposti a rischio, in relazione all'afflusso di gente. In tal senso, un grosso contributo sarà fornito dai “poliziotti di quartiere”. Si suggerisce ai cittadini di segnalare immediatamente al “113” rumori sospetti che provengono da immobili limitrofi al proprio, soprattutto quando si è a conoscenza che il vicino non si trovi in casa. Infine - concludono - come già lo scorso anno, si segnala l’innalzamento anche a Mondello della soglia di attenzione in chiave antiterroristica: dislocate sul territorio “unità operative” della Polizia di Stato, addestrate in maniera specifica all’intervento per il contrasto di ipotetici eventi terroristici, di particolare criticità".