Live Sicilia

Migranti

Sea Watch, Salvini sbotta:
"L'Olanda è responsabile"


matteo salvini, olanda, Sea Watch

Lettera del titolare del Viminale

VOTA
0/5
0 voti

ROMA - "Ho scritto personalmente al mio collega ministro olandese: sono incredulo perché si stanno disinteressando di una nave con la loro bandiera, peraltro usata da una Ong tedesca, che da ormai undici giorni galleggia in mezzo al mare. Riterremo il governo olandese, e l'Unione Europea assente e lontana come sempre, responsabili di qualunque cosa accadrà alle donne e agli uomini a bordo della Sea Watch". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

(ANSA).

*Aggiornamento
"E' necessario ed urgente, un Vostro intervento nei confronti della nave 'Sea Watch 3' e del suo Comandante ed equipaggio affinché, nel doveroso esercizio della Vostra e loro responsabilità, sia assicurato alle persone a bordo il rapido sbarco in apposito luogo. Luogo che, come discende logicamente dalle considerazioni fin qui svolte, non potrà essere identificato nell'Italia, neppure ai fini di una prima accoglienza, in vista di una successiva, ipotetica operazione di redistribuzione delle persone a bordo del natante verso altri Stati". E' quanto scrive al suo collega olandese il ministro dell'Interno Matteo Salvini. "L'Italia, infatti, continua a rispettare la normativa sovranazionale e a difendere responsabilmente le frontiere europee a beneficio di tutti gli Stati Membri dell'Ue, ma non intende più essere l'unico "hotspot dell'Europa. Da parte nostra pur non incombendo su di noi alcuna competenza o responsabilità giuridica, abbiamo, ancora una volta, dato prova del nostro elevato senso di umanità garantendo, nei giorni scorsi, l'evacuazione dal natante e l'assistenza medico-sanitaria alle persone vulnerabili e bisognose di cure".