Live Sicilia

LA NOMINA

Foss, c'è il nuovo sovrintendente
Il Cda ha scelto un prof catanese


antonino marcellino, marcellino foss, nuovo sovrintendente foss, stefano santoro

La scelta è ricaduta su Antonino Marcellino. La Commissione Bilancio dell'Ars convoca i vertici dell'ente

VOTA
0/5
0 voti

Antonino Marcellino sarà il nuovo sovrintendente della Foss. Lo ha deciso oggi il Consiglio di amministrazione dell'ente, dopo che la scorsa settimana era stata revocata la nomina di Ester Bonafede. I componenti del Cda presenti hanno votato all'unanimità: anche questa volta, però, come nel caso della revoca dell'incarico a Ester Bonafede, Marco Intravaia ha lasciato la seduta perché - stando al verbale del Cda - avrebbe preferito un commissariamento dell'ente. E queste erano anche le intenzioni della Regione che infatti ha fatto arrivare oggi alla Foss un annuncio di pre-commissariamento per l'approvazione del bilancio.

"Abbiamo scelto una persona con un buon curriculum con ottime competenze artistiche e amministrative, un catanese trapiantato a Roma", dice Stefano Santoro, presidente della Foss. "Abbiamo pensato che la proposta di Intravaia fosse priva di fondamento e siamo andati avanti con la nomina scegliendo un candidato con un curriculum eccellente che possa agire nell'interesse dell'ente e dei siciliani, che hanno diritto al buon funzionamento dell'ente per la musica sinfonica. Abbiamo comunicato alla Regione la nomina attraverso posta elettronica certificata", conclude Santoro.

Antonino Marcellino era già stato vice presidente dell'Eaos. Professore a contratto all'Università di Roma, si è laureato a Pavia in musicologia e ha anche un diploma in pianoforte e specializzazioni in paleografia e filologia musicale. Docente al Conservatorio Bellini di Catania, il suo curriculum era tra i 34 che erano arrivati alla Foss dopo l'annuncio di selezione pubblica per il posto di sovrintendente.

Intanto, anche per via di un esposto alla Corte dei Conti presentato dall'ex commissario Giovanni Riggio, si sono accesi i riflettori sui costi della Fondazione Orchestra sinfonica siciliana e sulla gestione dell'ente. Domani mattina il presidente del Cda Santoro, l'ex commissario Riggio sono stati convocati in Commissione Bilancio all'Ars per essere sentiti "in merito alle problematiche finanziarie e gestionali della Fondazione".