Live Sicilia

PALERMO

Non lo paga, lui lo picchia
Denunciato un posteggiatore


danni auto parcheggiatore, denuncia parcheggiatore, estorsione, parcheggiatore, polizia, Cronaca, Palermo

Pugni e danni all'auto di un giovane che aveva lasciato il mezzo in un parcheggio comunale.


PALERMO - Tentata estorsione, danneggiamento e violazione del Daspo urbano. Queste le accuse per un ventottenne con precedenti di polizia, denunciato dai poliziotti del commissariato Zisa-Borgo Nuovo. Gli agenti sono intervenuti nei pressi del pronto soccorso di Villa Sofia, dopo la segnalazione di un giovane che ha raccontato di essere stato aggredito in un parcheggio comunale di via Nina Siciliana.

A prenderlo di mira sarebbe stato un posteggiatore abusivo: il giovane è stato trovato pieno di lividi, sotto choc e dolorante, al punto da recarsi in ospedale. Alla polizia ha precisato di essere stato aggredito al Parcheggio comunale degli Emiri, insieme ad un familiare. Lì aveva lasciato la sua auto, ma al ritorno era stato raggiunto da un uomo che aveva chiesto, con insistenza, dei soldi per il parcheggio.


Al suo "no", sarebbe stato minacciato di morte, poi l'abusivo avrebbe sferrato un pugno al finestrino, fino a colpire il giovane con pugni e gomitate al volto. A correre in suo soccorso, alcuni automobilisti presenti, che hanno permesso così al ragazzo di allontanarsi con la sua auto. La vittima ha fornito una dettagliata descrizione del parcheggiatore alla polizia, permettendo l'individuazione di G.G, rintracciato nella sua abitazione.


Dagli accertamenti è emerso che il 28enne era già stato denunciato dagli agenti nel corso di servizi specifici disposti dalla questura: era stato sorpreso più volte a svolgere l'attività abusiva, al punto da essere sottoposto per due anni al divieto di avvicinamento all'area del parcheggio in cui è avvenuta l'aggressione. Per lui è scattata la denuncia.