Live Sicilia

CALCIO

Palermo, Serie B in bilico
Orlando: "C'è grande confusione"


m5s palermo calcio, orlando palermo calcio, palermo calcio, serie b

Le reazioni della politica locale per la possibile mancata iscrizione del club al campionato

VOTA
0/5
0 voti

"La città e i tifosi hanno il diritto di sapere cosa sta succedendo e le ragioni della eventuale mancata iscrizione al campionato di calcio di serie B. È una situazione di grande confusione alla quale speravamo di non dovere più assistere soprattutto dopo che il Comune aveva dato anche rassicurazioni sulla disponibilità dello stadio "Barbera". Ci auguriamo che questa confusione non si trasformi in una ennesima beffa e in un ennesimo danno per il calcio a Palermo". Lo ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando, apprendendo della possibile mancata iscrizione del Palermo Calcio al campionato.

"La situazione del Palermo Calcio è clamorosa e ha gettato nello sconforto migliaia di tifosi. Siamo in apprensione per le sorti del principale club calcistico siciliano e per le conseguenze che subirà l’indotto economico a causa di una eventuale mancata iscrizione. Sul piano sportivo sarebbe un dramma, con il Palermo Calcio che non parteciperebbe a nessun campionato calcistico per una stagione, per non parlare dei milioni di euro che la città di Palermo perderebbe con conseguente perdita di tanti posti di lavoro. Esprimiamo infine solidarietà verso i giornalisti aggrediti ieri sera allo stadio da frange violente del tifo organizzato a cui è stato impedito di svolgere il proprio lavoro. Auspichiamo che il club rosanero riesca a iscriversi regolarmente al campionato di Serie B e che la nuova proprietà dimostri solidità economica e serietà nel rispetto della piazza, dei creditori, dei tifosi e di tutti gli attori coinvolti". Lo affermano
i parlamentari nazionali di Palermo del Movimento 5 Stelle, Roberta Alaimo, Steni Di Piazza, Valentina D’Orso, Aldo Penna, Giorgio Trizzino e Adriano Varrica.

"Le spiegazioni fornite in conferenza stampa dai proprietari del Palermo Calcio non bastano certo a rassicurare i tifosi, i quali meritano certezze e non certo dubbi su dubbi. Su questa surreale vicenda che rischia di compromettere l'iscrizione in serie B ci attendiamo, da palermitani, un immediato intervento chiarificatore da parte di Alessandro Albanese, palermitano pure lui". Lo afferma Eduardo De Filippis, coordinatore cittadino di DiventeràBellissima, aggiungendo: "Il suo silenzio di queste ore, infatti, insieme stupisce e allarma. Dovrebbe essere proprio lui a metterci la faccia in prima persona, assumendosi tutte le responsabilità che gli competono in quanto presidente e garante di tutta l'operazione che ha portato al timone del Palermo Calcio la nuova proprietà".