Live Sicilia

Il futuro rosanero

Ferrero a Punta Raisi
"A Palermo per il Palermo"


massimo ferrero atterrato a palermo, massimo ferrero interessato al palermo calcio, palermo calcio in serie d
Massimo Ferrero

Il patron della Sampdoria nel capoluogo siciliano


PALERMO - Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è arrivato a Palermo da Fiumicino. Ferrero, produttore cinematografico, imprenditore, dirigente sportivo, ha viaggiato sul volo Alitalia AZ1779 atterrato all'aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo intorno alle 13.15.

L'agenzia GPS Comunicazione riferisce che Ferrero si è intrattenuto con alcuni passeggeri in volo parlando del Palermo e dichiarando che sta arrivando in città «per il Palermo». Ferrero sarebbe pronto a formalizzare la propria disponibilità a rilevare il titolo sportivo del Palermo, che dopo la mancata iscrizione al campionato di Serie B sarà con tutta probabilità destinato a ripartire dalla D. Poi, l'attuale proprietario della Sampdoria, si è soffermato sulle ragioni di una passione per il Palermo che sarebbe scaturita dai colori sociali. «Abbiamo i colori più belli del mondo, i colori ra fimmina» ha detto Ferrero in dialetto siciliano. La discussione sui colori sociali è poi proseguita tra Ferrero e altri passeggeri che hanno spiegato all'imprenditore romano che il Palermo indossa il rosanero dal 1907, anno in cui si fece seguito a un carteggio tra dirigenti dell'epoca che misero in pratica quanto suggerito da Vincenzo Florio, autore del motto «Rosa come il dolce, nero come l'amaro», associando gioie e dolori calcistici a due liquori da lui prodotti.

il numero uno blucerchiato ha poiché aggiunto: "Palermo ha bisogno di una squadra femminile, per questo sono venuto a Palermo. Sarà vicepresidente con delega allo sport, dobbiamo provare a costruire in qualcosa in questa. Palermo ha bisogno di una squadra femminile, per questo sono venuto a Palermo. Sarà vicepresidente con delega allo sport, dobbiamo provare a costruire in qualcosa in questa città. La Sampdoria ha i colori più belli del mondo, ma il Palermo ha il colore dell'amore, il rosa. Sono qui per presentare Pamela Conti perché voglio creare il calcio femminile in città che non è rappresentato da nessuno. Ho avuto la fortuna di prendere lei, grazie all'aiuto del dottor Miccichè, cercheremo di prendere una squadra femminile e di portarla lontano”.

Sulla sua partecipazione al bando per l’assegnazione del titolo del club rosanero ha spiegato: “C'è un bando, chi avrà maggiore qualità, i numeri, la voglia, la passione e la serietà di portare questa città e la squadra dove merita visto che parliamo della quinta città d'Italia che merita un calcio di livello, sia maschile che femminile. Presenteremo il progetto al sindaco Orlando che farà il bene di questa città. Vendita Sampdoria? Ci sto lavorando. Ai tifosi del Palermo auguro che vinca il bando qualcuno che ama il calcio, che sa fare calcio e che vuole portare il Palermo nei grandi palchi che la società merita.
Orlando? Non ho ancora parlato con lui".

Pamela Conti ha espresso la sua felicità per il nuovo incarico "Essendo palermitana è normale volere il bene del Palermo, sia maschile che femminile. Ho avuto questa possibilità da parte del presidente per portare il Palermo in alto. Ringrazio Ferrero, dobbiamo fare qualcosa di importante. Magari una amichevole Palermo-Atletico Madrid sarebbe bello".