Live Sicilia

La vertenza

Sciopero all'aeroporto di Palermo
Scontro sul contratto per le pulizie


gesap, legea cisal

La Legea Cisal: "Gesap intervenga"

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Acque agitate all’aeroporto di Palermo Falcone-Borsellino. Oggi hanno infatti scioperato i dipendenti della 'Reppek', la società che si occupa delle pulizie nello scalo di Punta Raisi: una forma di protesta indetta dai sindacati contro l’azienda, accusata di essere venuta meno agli accordi e di non aver incrementato le ore dei dipendenti. La Gesap, società che gestisce lo scalo aeroportuale, ha da qualche giorno pubblicato il nuovo bando, dal momento che il precedente era scaduto e da almeno cinque anni si andava avanti di proroga in proroga, ma questo non ha placato gli animi.

"Ci aspettiamo una immediata convocazione – dicono Gianluca Colombino e Giacomo De Luca ,della Legea Cisal – così come chiediamo alla Gesap di intervenire per evitare effetti negativi sull’utenza. La società non ha mai accettato il confronto con i sindacati e anzi ha attivato meccanismi di precettazione. Il protocollo della legalità, siglato in Prefettura ad aprile, include il rispetto delle contrattazioni collettive per le stazioni appaltanti, ecco perché chiediamo la revoca dell’appalto e l’affidamento del servizio a una nuova ditta che garantisca la continuità lavorativa del personale, nel rispetto del contratto. Una cosa è certa: non ci fermeremo".