A folle velocità in viale Regione, alla vista dalla polizia frenano e sbattono - Live Sicilia

A folle velocità in viale Regione, alla vista dalla polizia frenano e sbattono

Sono stati intensificati i controlli lungo alcune arterie che spesso sono protagoniste di sinistri
PALERMO
di
7 Commenti Condividi

PALERMO – La Polizia Municipale, questa settimana, nell’ambito dei controlli ispettivi messi in atto per ridurre il numero di incidenti stradali, ha intensificato i servizi di controllo della velocità con autovelox e telelaser sugli assi stradali che portano verso Mondello, sia lungo il viale Regina Margherita di Savoia (c.d. discesa di Mondello) sia nel lungomare Cristoforo Colombo (Addaura), spesso teatro di gravi sinistri.

A seguito dei controlli, undici automobilisti hanno subito il ritiro della patente immediato poiché
superavano di oltre 40 Km/h il limite di 50 vigente sul viale
; ai contravventori è stata comminata una sanzione pecuniaria di 543 euro. La patente è stata loro sospesa per un periodo da 1 a 3 mesi e saranno loro decurtati 6 punti. Un conducente superava di oltre 60 Km/h il limite: per lui il periodo di sospensione salirà a sei mesi, la decurtazione a 10 punti e la sanzione pecuniaria a 845 euro. Altri 32 guidatori sono stati sanzionati per aver superato il limite di velocità sino a 40 Km/h più del lecito, subendo una sanzione pecuniaria di 143 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente. 

L’azione di controllo degli agenti della Polizia Municipale allo scopo di indurre comportamenti virtuosi e velocità moderate alla guida è stata intensificata anche in orario serale e notturno lungo il viale Regione Siciliana, uno tra i più importanti assi stradali della città. Ieri sera, durante un servizio di controllo, nel tratto successivo al box autovelox di via E. Basile, in direzione Trapani, già prima di mezzanotte sono stati multati più di 120 automobilisti che viaggiavano ad alte velocità.

Inoltre, sempre intorno alla mezzanotte, tre auto di grossa cilindrata circolavano affiancate a velocità molto alta. Alla vista della pattuglia di controllo della Polizia Municipale, i conducenti dei tre veicoli hanno frenato, perdendo il controllo e andando in testacoda, con gravi danni ai mezzi e pesanti ripercussioni sulla circolazione. Grazie al tempestivo intervento del personale della U.O. Controllo Velocità, che ha provveduto a segnalare il pericolo agli altri automobilisti e rallentato la circolazione, e grazie all’aiuto della squadra del Nucleo Infortunistica,è stato possibile effettuare i necessari accertamenti sui conducenti dei veicoli ed elevare le sanzioni per le infrazioni rilevate. I conducenti sono stati multati dall’Infortunistica per guida pericolosa e per la mancanza di distanza di sicurezza. Le sanzioni relative al superamento del limite di velocità verranno notificate ai contravventori, non appena saranno elaborati i dati dell’autovelox.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    Per non parlare della folle corsa delle moto di grossa cilindrata nella notte! Ma perchè rischiare la loro vita e quella degli altri? Basta un niente per succedere un macello! Boh!

    ….’mo ‘so c@##! loro!!

    COME PROMESSO DAL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI, FINALMENTE I CONTROLLI.
    SPERIAMO ANCHE PER I TELEFONINI.

    I vigili sono stati troppo clementi con i 3 piloti, c’erano altri reati e infrazioni piu gravi da poter addebitare…

    Fare anche una indagine fiscale sui ricchi proprietari di queste auto no? Solo per vedere con l’occasione se siano in regola con l’Agenzia delle Entrate, non per altri motivi poichè uno con i propri soldi può farne ciò che vuole.

    le ineffabili audi con gli scarichi liberi che a qualsiasi ora della sera e della notte sfrecciano in via regione siciliana…

    Chiedo ai Vigili e al comandante Amato di portare la legalita’al corso olivuzza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *