Alcamo, tre furti in un mese: traditi dai vestititi e arrestati

Alcamo, tre furti in un mese: traditi dai vestititi e arrestati

Si coprivano il volto per non essere ripresi dalle telecamere
IL BLITZ
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Arresti domiciliari con braccialetto elettronico per tre uomini di Alcamo, due di 39 anni e uno di anni 25. Ed eseguire il provvedimento del Gip di Trapani sono stati i carabineri.

La Procura di Trapani ritiene di avere individuato gli autori di una serie di furti ai danni di esercizi commerciali.

Nell’ultimo mese i ladri hanno fatto “visita” a due negozi di generi alimentari e al Cuip, il centro di prenotazione dell’Asp.

Medesimo modus operandi: serrande o finestre forzate per fare accesso nei locali ed asportare il denaro contenuto nei registratori di cassa o nei cassetti. Il bottino totale supera i 1.300 euro, oltre ai danni provocati agli infissi quantificati in alcune migliaia di euro.

I ladri hanno agito a volto coperto per essere riconosciuti nei filmati dei sistemi di videosorveglianza. I carabinieri però hanno sequestrato a casa degli arrestati alcuni degli indumenti che sembrano essere quelli indossati dai ladri.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *