Appello di Biagio Conte ai politici: non toccate il reddito di cittadinanza - Live Sicilia

Appello di Biagio Conte ai politici: non toccate il reddito di cittadinanza

Il missionario laico lancia un messaggio a chi governerà dopo le elezioni
PALERMO
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – “Ho una fortissima preoccupazione per la decisione presa ultimamente dai politici, di togliere o modificare il cosiddetto reddito di cittadinanza. Fate attenzione a non danneggiare la già compromessa famiglia, in particolare i bambini e i loro figli, non togliamo il loro sostentamento. Trasformando il reddito di cittadinanza o il sussidio in un prezioso lavoro, li integriamo, dando loro una vera dignità, non lasciandoli passivi e questo vale anche per ogni cittadino comune. Ecco bisogna fare prevenzione, evitando così il ricadere nell’errore, con il rischio di ritornare a rubare o a essere dipendenti dei gruppi malavitosi”.

Lo dice il missionario laico Biagio Conte che chiede anche che non vengano dimenticati “i carcerati. E’ doveroso che quando finiscono di scontare la pena, sia le istituzioni, che i cittadini, devono aiutarli e non emarginarli e tacciarli sempre come ex detenuti, ma come nostri concittadini”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Credo che Fratel Biagio faccia meglio ad occuparsi dei poveri piuttosto che di questi che percepiscono il RdC. Sappiamo tutti chi sono e cosa fanno, E se hanno bisogno o meno. Quindi evitiamo che è meglio.

    Caro fratello Biagio, preghiamo affinché nostro Signore Gesù tocchi e modifichi l’animo nero di alcuni nostri politici, e che la gente vada a votare con coscienza.

    Quindi secondo piotr sono gli sceicchi a percepire il rdc, e non i poveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *