Augusta, indagato un carabiniere nell'inchiesta antidroga Live Sicilia

Augusta, indagato un carabiniere nell’inchiesta antidroga

Accusato di falso ideologico
SIRACUSA
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – C’è anche un carabiniere tra i quindici indagati nell’operazione antidroga dei giorni scorsi ad Augusta, in provincia di Siracusa. Al militare è contestato il falso ideologico in atto pubblico. Il gip di Siracusa lo ha sospeso dal servizio per dieci mesi. Secondo le indagini, svolte dagli stessi carabinieri, il brigadiere avrebbe scritto falsamente nella relazione di servizio di aver compiuto dei controlli nelle abitazioni di alcune persone che si trovavano agli arresti domiciliari, e poi indagate nell’inchiesta sul traffico di droga.

“In almeno sette occasioni, nel periodo tra marzo e giugno del 2020 – scrive il gip nell’ordinanza – la pattuglia della quale faceva parte risultava avere effettuato dei controlli a carico dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, circostanza questa che appare smentita dalle riprese video che gli investigatori stavano effettuando, ad altri fini, nell’ambito del presente procedimento penale, ovvero dai dati del Gps installato sul veicolo di servizio che conclamava una posizione del mezzo oggettivamente incompatibile con l’attestato controllo domiciliare. Le annotazioni di servizio redatte dal brigadiere – osserva il Gip – appaiono dunque ideologicamente false, in quanto attestano azioni e condotte in realtà non poste in essere dal pubblico ufficiale”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *