Autorità portuale, minacce a Monti | Agueci: "Dà fastidio a qualcuno" - Live Sicilia

Autorità portuale, minacce a Monti | Agueci: “Dà fastidio a qualcuno”

Ci sono indagini corso. Monti: "Sono felice che Agueci sia al mio fianco".

PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il presidente dell’Autorità portuale di Palermo, Pasqualino Monti, ha ricevuto intimidazioni che ha denunciato all’autorità giudiziaria. Ci sono indagini corso. Lo ha svelato l’ex procuratore aggiunto di Palermo, Leonardo Agueci, adesso presidente dell’Oiv, organismo indipendente di valutazione. “Già nei pochi mesi in cui ha lavorato – ha spiegato Agueci -. Monti ha iniziato un’opera di rinnovamento che evidentemente dà fastidio a qualcuno. Ci sono attività investigative in corso e quindi non è il caso di dare altri particolari”.

Il magistrato Leonardo Agueci è stato nominato componente dell’Oiv, l’Organismo indipendente di valutazione dell’Autorità del Mare di Sicilia occidentale (Adsp), quale esperto di trasparenza e prevenzione della corruzione, secondo le linee guida ministeriali. “Sono particolarmente felice che ci sia al mio fianco Leonardo Agueci. Nella nuova pianta organica abbiamo inserito un ufficio anticorruzione, legalità e trasparenza e scelto dall’elenco dell’Organismo indipendente di Valutazione, una figura di magistrato come Agueci, da anni impegnato nella lotta alla mafia, per lanciare un messaggio forte in questa direzione”, ha detto il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti. “Ci troviamo – ha proseguito – di fronte a una fase in cui c’è bisogno di idee innovative e dove vince chi riesce a sfruttare le capacità del territorio. Sono convinto che la Sicilia occidentale finora non ha espresso che il 20% delle sue possibilità”.

“Nel momento in cui si sbloccano tutti i Pon per le opere infrastrutturali (dragaggio Palermo e Termini) – ha aggiunto Monti – il molo di sovraflutto, diga foranea e molo di sottoflutto a Termini Imerese. Ci saranno somme per 200 milioni di euro. Quando un ente utilizza fondi dello Stato deve anche controllare che i fondi siano utilizzati in modo trasparenti. Tutto deve essere monitorato e non c’è figura migliore di un magistrato per farlo”.

“L’ufficio di Agueci procederà alla verifica di tutti gli atti”, ha spiegato Monti. “Sono contentissimo di avere avuto questa opportunità – ha detto Agueci – Spero di poter dare il mio contributo. Di sicuro metterò al servizio dell’Autorità portuale tutta la mia esperienza”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.