Baldini: "Sono fiudcioso. Mirri sentiva di pescare la Triestina" - Live Sicilia

Baldini: “Sono fiudcioso. Mirri sentiva di pescare la Triestina”

"Anche lontano da Palermo ci saranno tante persone a seguirci, questo riempie d'orgoglio"
TRIESTINA-PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il club rosanero è in viaggio verso il capoluogo friulano. Domenica 8 maggio, a partire dalle ore 17.30, il Palermo sarà ospite della Triestina allo stadio “Nereo Rocco” in occasione del primo turno nazionale dei playoff di Serie C. Il primo banco di prova per la squadra guidata da Silvio Baldini sarà, dunque, la compagine di Cristian Bucchi, poi attesa il 12 maggio al “Barbera”, alle 20.30, per la gara di ritorno.

Dopo alcuni giorni di pausa, la squadra siciliana torna sul rettangolo di gioco per affrontare fuori casa i friulani, reduci dalla vittoria per 2-1 contro la Pro Patria. Alla vigilia del match, il tecnico dei rosanero Silvio Baldini è intervenuto in conferenza stampa spiegando lo stato di forma dei suoi calciatori: “Sono fiducioso perché ho visto le stesse cose prima della partita di Bari, ho visto una squadra che ha lavorato tanto, con ritmo ed entusiasmo così come questa settimana. Vedo anche grande autostima nei ragazzi e sono convinto che faremo bene anche domani”.

PAURA PLAYOFF

“Su una gara secca ci può stare avere paura – spiega Baldini -. Ma dovendo giocare andata e ritorno hai la possibilità di giocartela. Queste partite, nel bene e nel male, non finiscono domani ma giovedì al “Barbera”. Io sono una componente della squadra ma questo è il campionato del Palermo e sono contento di partecipare a questi playoff. A Carrara il massimo che ho fatto è stato arrivare in semifinale, ma con la pandemia non c’era andata e ritorno. I ragazzi hanno lavorato tanto e bene e per domani a Trieste ci sono già quasi mille tagliandi venduti. Questo ti riempie d’orgoglio, anche in una città molto lontana da Palermo ci saranno tante persone al seguito e questo ti fa rendere conto della squadra importante che alleni”.

SULLA TRIESTINA

L’allenatore del Palermo ha raccontato un aneddoto in merito al sorteggio che ha messo di fronte ai rosanero la Triestina: “Quando siamo andati a Santa Rosalia, mentre salivamo il presidente mi ha detto che avremmo pescato la Triestina, perché la festa promozione dalla Serie B alla Serie A fu contro la Triestina. Siccome credo a questi segnali, ho creduto che la partita potesse essere con la Triestina. Anche il presidente è una persona di fede, in effetti è successo così e il destino ci ha messo davanti questa squadra”.

In merito alla squadra avversaria, dunque, Baldini ha detto la sua: “Sono una compagine esperta, possono giocare con il 3-4-3 o il 4-2-4, ultimamente con il 3-4-3 hanno trovato gli equilibri giusti portandoli a giocarsi i playoff con noi. Noi abbiamo il vantaggio di giocare con due risultati possibili, non una cosa di poco conto, anche se dobbiamo pensare non a gestire ma a vincere la partita. Oggi ho a disposizione 23 ragazzi e chiunque gioca fa bene, c’è la convinzione di essere una squadra importante”.

VALENTE E PELAGOTTI

“Valente ha avuto un problema di gastroenterite, prima è stata poco bene la figlia e adesso lui. Questa mattina è venuto e ha preso i soliti medicinali. Si è allenato e mi ha detto che sta bene, non ci sono problemi per domani. Pelagotti? Sta bene anche lui, ha recuperato. Si è allenato tutta la settimana senza intoppi”, ha concluso l’allenatore dei rosanero.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.