Arrestato lo chef Maspero: evasione da 107 milioni di euro, i particolari - Live Sicilia

Arrestato lo chef Maspero: evasione da 107 milioni di euro, i particolari

Il gip ha disposto il sequestro preventivo di quasi 18 milioni di euro e le quote di una srl in liquidazione intestata all'indagato
INDAGINI
di
2 Commenti Condividi

Bancarotta fraudolenta, distrazione e frode fiscale. Con queste accuse è stato sottoposto agli arresti domiciliari Giovanni Maspero titolare del ristorante “Tigli in Thoeria”, lussuoso locale del centro di Como, premiato anche quest’anno con una stella dalla guida Michelin. La Guardia di Finanza di Como, questa mattina, ha eseguito un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Oltre ad emettere l’ordinanza restrittiva, il gip di Como ha disposto il sequestro preventivo di quasi 18 milioni di euro nonché delle quote di una srl in liquidazione intestata all’indagato. L’indagine ha preso piede dopo che la Procura aveva chiesto il fallimento delle società dell’imprenditore, alcune in concordato preventivo a causa un’esposizione di oltre 20 milioni nei confronti dell’erario. Molto complesso il quadro delle accuse: a Maspero viene contestata la distrazione di 17,6 milioni di euro da una sua srl a favore di altre dieci società sempre riconducibili all’indagato, poi un autoriciclaggio per 3,3 milioni di euro, derivanti da reati in materia fallimentare.

La Finanza ha inoltre rilevato “il reiterato e sistematico inadempimento, già a partire dal 2012, delle obbligazioni tributarie e previdenziali. Lo sviluppo delle indagini – spiega la GdF – ha accertato una contestata distrazione, in favore proprio o di altre società riconducibili all’indagato, della liquidità originata dal mancato versamento delle imposte con la susseguente sistematica falsificazione dei bilanci d’esercizio attribuendo alle somme distratte la natura di (inesistenti) crediti finanziari”. L’esposizione debitoria complessiva ammonterebbe, per le sole imposte e contributi previdenziali di cui è stato omesso il versamento, ad oltre 100 milioni di euro.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Ho cenato anni fa in quel locale e più che il menù ricordo ancora quanto ho pagato. Certo fare il ristoratore a questi prezzi ti fa arricchire tantissimo e non ci sarebbe alcun bisogno di arrivare a frodare l’erario a meno che l’avidità sia tale da non accontentarsi neppure di utili milionari……

    Il governo anzicchè esigere il dovuto da questi grandi evasori fiscali provvede a mandare a milioni di italiani cartelle esattoriali per importi infinitamente inferiori peraltro prorogate già da due anni e scommetterei pure che al soggetto in questione malgrado non pagasse le tasse hanno pure dato consistenti ristori……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.