Bellotti, muore un pezzo di Palermo - Live Sicilia

Bellotti, muore un pezzo di Palermo

Chiude il negozio storico
di
10 Commenti Condividi

Chiude i battenti la storica cartoleria De Magistris Bellotti a Palermo. L’azienda, attiva da 105 anni, ha abbassato per l’ultima volta le saracinesche dei suoi tre punti vendita sabato scorso. Ventuno lettere di licenziamento ai dipendenti sono partite questo lunedì, causa la liquidazione volontaria per cessazione attività. Nei pressi del punto vendita di via Gagini abbiamo sentito qualche voce.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Ci andavo a comprare i quaderni. Mi ripromettevo, prima o poi, di comprare qualcuna delle belle cartine geografiche scolastiche che avevano così, per appenderla a casa. Non ho fatto in tempo. Mi si stringe il cuore. Con De Magistris chiude anche una piccola parte dei miei ricordi.

    Il mondo cambia,
    Evolve.
    Io scrivo ancora le mie lettere con la stilografica,
    con l’inchiostro verde,
    poi le invio ai miei amici dopo averle fatte passare
    attraverso lo scanner…
    De Magistris mi ha insegnato a miscelare gli inchiostri.
    Il profumo della cartoleria sará sempre uno splendido ricordo.

    che romanticismo….ma alle 21 famiglie per strada non ci pensa nessuno???

    Mi auguro che gli oramai ex dipendenti trovino un altro posto di lavoro e gli raccomando di non gettarsi mai tra le grinfie dei politici.

    Chissa’.. quale inchiostro e quale carta , per le lettere di licenziamento ..

    Scompare una parte di Palermo!
    Peccato, un’altro pezzo di storia che se ne và!
    Poco alla volta stà finendo tutto il bello, per lasciare sempre piu’ spazio al degrado!
    Addio bella Palermo di un tempo, addio!

    anche migliore si appresta a chiudere e , di famiglie che restano senza stipendio ce ne saranno 300

    Ma come puo’ esistere ai giorni nostri una cartoleria se tutti adoperiamo il computer e ci affidiamo al virtuale?

    un pezzo di cuore, ancora uno, cancellato dalla storia di Palermo… ancora oggi sono custode di ricordi di infanzia e ancora sino all’università… cambiano gli stili di vita ma oggi e domani nessuna “evoluzione” informatica potrà restituirci i nostri ricordi….si perde in qualità e in professionalità…un grazie a chi ha sempre lavorato con un sorriso e ci ha consigliato tra quei banconi. Grazie.

    SONO MOLTO COSTERNATO PER AVER APPRESO LA NOTIZIA DELLA CHIUSURA DELLA
    INDIMENTICABILE CARTOLERIA DE MAGISTRIS.
    RIMPIANGERO’ LA COMPETENTE PROFESSIONALITA’ DEI DIPENDENTI, SEMPRE PRONTI
    A CONSIGLIARE PER IL MEGLIO, E MI AUGURO CHE POSSANO TROVARE UN ALTRO
    POSTO DI LAVORO.
    MI RIPROMETTEVO, IN FUTURO, DI ACQUISTARE DELLE PENNE D’OCA E DEGLI INCHIOSTRI,
    MA PURTROPPO NON HO FATTO IN TEMPO.
    PUR NON ESSENDO UN ROMANTICO,SARA’ DIFFICILE DIMENTICARE L’ODORE GRADEVOLE, SATURO DI PROFUMI CHE QUESTA CARTOLERIA EMANAVA, UNICA IN TUTTA PALERMO.
    UN AUGURIO A TUTTI I DIPENDENTI DI TROVARE PRESTO UN OCCUPAZIONE.
    MICHELANGELO LO GENCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.