Bergamo, auto nel fiume Adda: morta una donna, arrestato il marito - Live Sicilia

Bergamo, auto nel fiume Adda: morta una donna, arrestato il marito

Salvo il marito che avrebbe raggiunto la riva a nuoto: l'uomo ascoltato dai carabinieri
LA TRAGEDIA
di
0 Commenti Condividi

BERGAMO – I carabinieri di Treviglio (Bergamo) hanno arrestato Carlo Fumagalli, 49 anni, ritenuto responsabile di aver causato la morte per annegamento della moglie Romina Vento, 44 anni, trovata cadavere nella serata di ieri a bordo di un’auto, nelle acque del fiume Adda a Fara Gera d’Adda, nel Bergamasco. Allo stato l’accusa per l’uomo è di omicidio volontario aggravato.

L’auto in cui si trovavano entrambi è finita nel fiume. Lei è deceduta e lui invece è tornato a riva nuotando ed è stato sentito dai carabinieri tutta la notte. Il corpo senza vita di Romina Vento, è stato recuperato nella notte dai sommozzatori di Treviglio nelle acque dell’Adda, a circa trecento metri dall’auto a bordo della quale viaggiava con il marito, Carlo Fumagalli.

Nella notte l’uomo è stato sentito dai carabinieri di Treviglio. La coppia ha due bambini, che al momento della tragedia si trovavano a casa, proprio a Fara d’Adda. A dare l’allarme sono state delle persone che hanno sentito delle grida provenire dal fiume, vicino all’imbocco di un canale artificiale. La vettura è stata affidata alla Scientifica dell’Arma per i rilievi del caso.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.