Sicilia, Berlusconi rispolvera il ponte sullo Stretto - Live Sicilia

Berlusconi rispolvera il ponte sullo stretto di Messina

"Alta velocità in tutto il sud"
ELEZIONI
di
10 Commenti Condividi

ROMA – “Grazie a noi l’alta velocità è arrivata a Salerno. Ma ora deve arrivare a tutto il Sud ed estendersi fino alla Sicilia, con la realizzazione finalmente del Ponte sullo Stretto di Messina, un’opera che noi avevamo già progettato, finanziato e appaltato e che oggi, se la sinistra non avesse bloccato tutto, sarebbe in funzione già da tempo”. Lo dice il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una intervista a Radio Norba che verrà trasmessa stasera.

“Sud prioritario”

“L’ attenzione per il Sud per noi è una priorità da sempre: i miei governi sono stati quelli che nella storia della Repubblica hanno investito più in risorse nel Mezzogiorno – ancora Berlusconi -. E’ davvero incredibile che a oltre 150 anni dall’unità nazionale ancora ci sia una questione meridionale. Non possiamo sprecare le grandi opportunità offerte dal Pnrr: si tratta di ingenti risorse e il nostro obiettivo è prima di tutto colmare il deficit di infrastrutture che rende così difficile al Sud fare impresa e creare posti di lavoro”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    C’è un solo modo di aggirare l’ostacolo che sinistra e verdi hanno sempre frapposto alla sua realizzazione, prendere in considerazione il progetto di un tunnel sottomarino a quattro canne, due autostradali e due ferroviarie per l’alta velocità. Il prof. Pietro Lunardi massimo esperto del settore ed ex ministro di un governo Berlusconi tempo addietro ha detto che sarebbe di più facile realizzazione rispetto al ponte e costerebbe molto meno…….

    Il ponte sullo stretto la solita cazzata preelettorale che rispolverano ogni anno. Un opera inutile.

    Imbarazzante classe politica. Andate in pensione, fate almeno un ultimo gesto in favore di questa Nazione allo sbando.

    questa e’ la terza volta che fa il ponte sulle stretto.

    Sempre la solita barzelletta per le elezioni.

    Peggio, irrealizzabile, e lo sanno…….

    Spendere solo i soldi del contribuente e basta. Sciocchezze belle e buone.

    ma stai zitto parrucchino!

    Mettetelo nel programma dei comunisti e vedrete che si farà com migliaia di cooperative e centinaia di poltrone e divani assegnati ad elementi inutili.

    Quando un politico o amministratore pubblico parla della necessità di realizzare un ponte tra la Sicilia e La Calabria per fare arrivare l’alta velocità in Sicilia due sono le cose: o è ignorante, gravissimo, o è in malafede, inganna gli elettori. Questo perché è un dato di fatto che in nessun ponte sospeso a grande campata (distanza tra i due piloni superiore a 1.408 metri) è stato possibile installare una tratta ferrata. Neppure nei viadotti di recentissima costruzione e/o realizzati dai tanto osannati progettisti cinesi e giapponesi. Per dare un idea, la stessa Webuild ex Impregilo, cioè la stessa azienda che dovrebbe costruire il ponte sullo stretto di Messina, nel 2016, in Turchia a realizzato un ponte, l’Osman Gagi Bridge, con la stessa tecnica prevista per quello di Messina però con una campato di 1550 metri, cioè meno della metà di quella prevista per il viadotto calabro siculo (3.300 metri). Ebbene neppure da li passa il treno. Più chiaro di così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.