Blitz anti abusivismo commerciale |Denunciati quattro ambulanti - Live Sicilia

Blitz anti abusivismo commerciale |Denunciati quattro ambulanti

I controlli della polizia municipale in varie zone del capoluogo

Palermo
di
7 Commenti Condividi

PALERMO – La polizia municipale, nel corso dei controlli congiunti con le altre forze di polizia finalizzati al contenimento del virus e al contrasto all’abusivismo commerciale, ha denunciato quattro venditori ambulanti in altrettante zone della città, sanzionandoli anche per aver violato i DPCM. 

A Piazza Tumminello, nel quartiere Sant’Erasmo, gli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica, hanno sequestrato circa 30 chili di cozze e vongole detenute in cattivo stato di conservazione. Il venditore, V.R. di 39 anni, privo di autorizzazioni amministrative e sanitarie, è stato denunciato per non aver rispettato le norme igienico sanitarie e per l’invasione del suolo pubblico e sanzionato per un importo di 880 euro, sia per la mancanza di autorizzazione e per l’occupazione del suolo pubblico, che per non aver rispettato i DCPM. I frutti di mare sono stati avviati a distruzione.

In via Placido Rizzotto, nel quartiere Bonagia, in un intervento congiunto con il Commissariato Oreto Stazione, un venditore di frutta e verdura, L.T.G. di 20 anni, è stato denunciato per invasione del suolo pubblico e sanzionato per oltre 1180 euro, sia per la mancanza di autorizzazione alla vendita, che per la violazione ai DPCM.

Stessa sorte per un venditore abusivo di via Eugenio L’Emiro, durante il sopralluogo effettuato congiuntamente agli agenti del commissariato Zisa. L’uomo, R.I. di 38 anni, è stato sanzionato per un importo complessivo di 880 euro per la mancanza di autorizzazione, per l’occupazione del suolo pubblico con prodotti ortofrutticoli e per la violazione ai DPCM e denunciato per invasione del suolo pubblico.

In via Roccazzo gli agenti del nucleo controllo attività commerciale su area pubblica insieme ai carabinieri della stazione Borgo Nuovo hanno denunciato un altro venditore abusivo per invasione del suolo pubblico con prodotti ortofrutticoli posti in vendita su espositori e cassette e per aver realizzato una costruzione abusiva in muratura e metallo di circa 30 metri quadrati. L’uomo, L.G.A. di 52 anni, è stato anche sanzionato per un importo di 880 euro, per mancanza di autorizzazione alla vendita, per l’occupazione del suolo pubblico e per la violazione ai DPCM. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    a parte l’attuale DPCM, io non capisco come mai dopo tante segnalazioni effettuate si continua l’occupazione di suolo pubblico con prodotti ortofrutticoli lungo la via G. Mulè, parallela a via S. Mediatrice zona Villa Tasca.

    Ma la zona di via dei Nebrodi dove persiste un venditore di pesce?…o all’angolo,in via Lussemburgo un ambulante di frutta??? Non tanto per loro,ma per la folla che si crea.

    ieri mattina ho rivisto in via Piave il lapino verde del venditore di pesce, padre e figlio, TUTTO REGOLARE, girano tutto il Villaggio Santa Rosalia, Via Monfenera, Via Montegrappa, zona Ospedale Civico, oddio se incontrano mai una pattuglia della Polizia Municipale. Pesce esposto all’aperto.

    la maggior parte dei palermitani è convinta che dagli abusi risparmiano. Non hanno capito il danno che fanno risparmiando (forse) qualche centesimo.

    E’ incredibile al corso olivuzza ancora vendono il pane in mezzo la strada.

    lo hanno sempre fatto, chiamate la Polizia Municipale

    l’ho visto pure io, il pesce è esposto senza nessuna norma igienica, non capisco la gente che lo compra e i prezzi sono cari, ma i controlli dove sono, inoltre non rilascia scontrino, ma la licenza di ambulante la possiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.