Ospedale Gravina, i sindaci non mollano: "Ministero intervenga" - Live Sicilia

Ospedale Gravina, i sindaci non mollano: “Ministero intervenga”

Anche oggi una delegazione dei primi cittadini del Calatino si è recata di fronte al presidio ospedaliero, per denuncare la mancanza di personale.
CALTAGIRONE
di
0 Commenti Condividi

CALTAGIRONE – Stamattina, una delegazione dei primi cittadini si è recato all’ospedale di Caltagirone, anche oggi, nel giorno dell’Immacolata, per verificare cosa fosse successo dopo l’intervento della prefettura con la direzione generale dell’Asp etnea. I sindaci del territorio, sostenuti anche dal deputato regionale Giuseppe Lombardo, chiedono più personale medico, per superare la gravissima carenza di organico che mette a rischio di chiusura alcuni reparti.

“Noi abbiamo raccolto il grido d’aiuto delle nostre comunità e degli stessi sanitari, in prima linea al Gravina, nonostante le rassicurazioni ricevute ieri dalla prefettura, nessun sanitario è stato inviato in aiuto al pronto soccorso di Caltagirone che ha dovuto, ancora una volta, coprire la turnazione col personale in loco, lasciando sott’organico i reparti”.

È quanto affermano Giuseppe Mistretta e Pippo Greco, rispettivamente sindaci di Mineo e Grammichele. Che continuano: ”Le nostre comunità hanno diritto a una sanità di prim’ordine, questo non si può più garantire con una struttura ospedaliera in carenza di personale medico, interventi tappabuchi non sono la soluzione, chiederemo alla Regione e al Ministero di intervenire nel tutelare il diritto alla salute dei nostri cittadini”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *