Catania, distrugge auto dell'ex compagna: arrestato - Live Sicilia

Distrugge la macchina dell’ex compagna, arrestato

L'uomo ha anche cercato di sfondare la porta di casa della donna, che l'ha cacciato a causa delle continue liti
CATANIA
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Cerca di distruggere l’auto dell’ex compagna che, esausta per le continue liti, l’ha mandato via di casa: un pregiudicato 31enne catanese è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia.

L’intervento

Dopo una chiamata arrivata nella tarda serata di ieri al numero 112, i Carabinieri sono andati nel quartiere San Giorgio e si sono trovati di fronte alla scena di una donna che dal balcone di casa stava chiedendo aiuto, mentre nella via sottostante un uomo era intento a danneggiare un’automobile, frantumandole sia il parabrezza che il lunotto posteriore.

L’allontanamento

I militari, bloccato l’uomo, hanno quindi proceduto alla ricostruzione dei fatti, accertando che la vittima, poco prima, aveva avuto un’accesa discussione col compagno, il soggetto fermato in strada, che aveva allontanato da casa nel tentativo di concludere definitivamente la relazione sentimentale, poiché esausta delle continue violente liti.

Gli oggetti sotto casa e l’arresto

L’uomo, ritornato dopo qualche ora e trovati i suoi effetti personali fuori casa, è andato su tutte le furie, cercando prima di forzare la porta di casa, per poi scagliarvi contro i vari oggetti trovati sul ballatoio come vasi, portaombrelli e statue in ceramica. Non contento, è quindi sceso in strada iniziando ad accanirsi contro la vettura della ex fidanzata.

Il ragazzo, al termine delle fasi dell’arresto, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea che ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare al carcere di Termini Imerese.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Esistono i servizi di psicologia,al sud non accettiamo aiuti,siamo ignorantissimi e presuntuosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *