Catania, il pentito che fa preoccupare i Mazzei - Live Sicilia

Mafia, ecco il pentito che preoccupa i Mazzei di Catania

Un frame dell'operazione Third Family
Da Adrano arrivano i verbali del nuovo collaboratore
DAL MENSILE S
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – C’è un nuovo pentito che potrebbe mettere nei guai i Mazzei. E questa volta proviene direttamente dalle file della cellula di Adrano. Il mensile S pubblica in esclusiva i verbali di Graziano Pellegriti, arrestato nel blitz Third Family, che lo scorso febbraio ha deciso di collaborare con la giustizia. Le sue rivelazioni vanno un po’ indietro nel tempo, precisamente nel 2018. Non è un criminale ‘convinto’ infatti. È entrato nel clan, diventando per un periodo uomo di fiducia di Cristian Lo Cicero, vertice della cellula dei Mazzi ad Adrano, quasi per bisogno.

“Fino al 2018 facevo il bracciante agricolo e non facevo parte di alcun gruppo criminale di Adrano. Poi la mia attuale convivente è rimasta incinta e avendo bisogno di denaro mi sono rivolto a Turi Giarrizzo del clan Scalisi e Salvatore Foti del clan dei Taccuni per chiedere un prestito di mille euro per affittare la casa ma non me li diedero e allora mi sono rivolto a Cristian Lo Cicero, che mi disse che se andato a Kempten a portare della marijuana mi dava 500 euro. Da quel momento iniziai a spacciare per conto del gruppo di Cristian Lo Cicero”.

Ma appena lo arrestano ha deciso di vuotare il sacco: “Voglio dare un futuro migliore ai miei figli e alla mia famiglia”, ha spiegato il collaborante classe 1990 ai magistrati. Da Adrano sarebbero arrivati i soldi per lo stipendio del boss Santo Di Benedetto. 

Continua a leggere il mensile S in edicola


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.