Catania, nominate tre assessore: sono Patella, Torrisi e Lombardo - Live Sicilia

Catania, nominate tre assessore: sono Patella, Torrisi e Lombardo

Le neonominate hanno giurato alle 15 di fronte al sindaco Roberto Bonaccorsi.
GIUNTA COMUNALE
di
2 Commenti Condividi

CATANIA – Alla fine, la quadra si è trovata su tre nomi: così Adriana Patella, in quota autonomisti, sostituirà Giuseppe Lombardo; e Cinzia Torrisi e Viviana Lombardo, in quota Fratelli d’Italia, si distribuiranno le deleghe che furono di Barbara Mirabella e Ludovico Balsamo. Il giuramento davanti al sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi è avvenuto questo pomeriggio a Palazzo degli elefanti, tra un impegno e l’altro del primo cittadino. Le tre nuove assessore si occuperanno, quindi, di Servizi sociali, Pubblica istruzione e Attività produttive.

Il nome di Patella circolava già da tempo negli ambienti di Palazzo degli elefanti. Gli autonomisti, visto il posto lasciato libero da Giuseppe Lombardo in giunta, hanno proposto al primo cittadino una professionista del settore della formazione, già consigliera nella seconda Circoscrizione, con un curriculum considerato “perfettamente coerente“. “Noi ci siamo da sempre contraddistinti per la presenza e la conoscenza dei territori: in un momento delicato come quello che la città sta vivendo in questo momento, occorrono figure tecniche, giovani, svelte e competenti. Ci siamo sempre contraddistinti per la nostra capacità di fare squadra e di allargare il campo a chiunque voglia aderire ai progetti autonomisti per il bene della città”, dice Sebastiano Anastasi, capogruppo di Grande Catania in Consiglio comunale.

In realtà, il profilo dello stesso Anastasi era stato citato in passato per l’avvicendamento con Lombardo: un passaggio che sarebbe stato naturale per il senatore cittadino, da sempre attendo al tema dei servizi sociali. Lui non commenta, ma sembra che il suo passo indietro possa essere dovuto alle eventuali dimissioni del sindaco Salvo Pogliese all’inizio dell’estate, che causerebbero la decadenza della giunta.

Viviana Lombardo, invece, è una figlia d’arte: a lei andranno le Attività produttive, delega che è stata del padre Nuccio Lombardo durante la passata sindacatura, quella guidata dal sindaco Enzo Bianco. Anni prima, Lombardo senior era stato assessore anche nella giunta di Raffaele Stancanelli, quella volta con la delega al Personale. La giovane Viviana ha tentato la scalata a Palazzo degli elefanti per le elezioni amministrative di giugno 2018, nella lista Catania 2.0, all’epoca battezzata dall’oggi leghista Luca Sammartino, che in quegli anni sosteneva l’uscente Bianco.

Nell’ambito di una sindacatura, però, è cambiato praticamente tutto e oggi la neonominata assessora – che di professione gestisce un centro servizi in via Plebiscito – entra in quota Fratelli d’Italia, pare in virtù della vicinanza, sua e del padre, con un deputato regionale meloniano.

Cinzia Torrisi sarebbe vicina, invece, al candidato alle elezioni regionali 2022 Dario Daidone, sempre in quota Fratelli d’Italia e, dunque, direttamente collegata al primo cittadino Pogliese. Le informazioni su di lei non sono ancora molte. I consiglieri comunali sentiti da LiveSicilia attendono di conoscere direttamente in aula le tre nuove esponenti della giunta. L’occasione potrebbe essere fornita dalla seduta di Consiglio comunale di questa sera.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Meglio non commentare……

    La vera politica era 50 anni fa’ oggi cambiano casacca destra sinistra centro chi più e ne ha ecc solo la poltroncina gli interessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.