Catania, "La pista ciclabile del lungomare è ormai un percorso di guerra"

“La pista ciclabile del lungomare è ormai un percorso di guerra”

L'intervento del consigliere del II municipio Andrea Cardello dopo le segnalazioni di alcuni cittadini.
LA DENUNCIA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA. “Quella del lungomare non può essere considerata una pista ciclabile. Non più ormai. Tra cordoli danneggiati e invasioni di scooter quella del viale D’Alagona e del viale Ruggero di Lauria è un percorso di guerra”. A parlare è il consigliere del II municipio Andrea Cardello dopo le segnalazioni di alcuni cittadini. “Da piazza Europa fino a piazza Mancini Battaglia parliamo di una parte di Catania dalla forte attrattiva turistica- prosegue Cardello- il problema è che manca un sistema di controlli e di lavori di manutenzione straordinaria. Il risultato è sotto gli occhi di tutti e se, finora, nessuno si è fatto male è solo per pura fortuna”. In particolare è nei pressi di piazza Mancini Battaglia che la pista ciclabile necessita di una urgente opera di restyling. Anni di traffico selvaggio, le radici degli alberi e le transenne hanno portato risultati disastrosi per tutti gli amanti della bicicletta.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *