Catania, rubano centralina di un'auto e fuggono: arrestati - Live Sicilia

Rubano la centralina di un’auto e fuggono: arrestati

I tre sono stati notati dai Carabinieri in un parcheggio e sono stati seguiti dopo che hanno cercato di scappare
FIUMEFREDDO
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Hanno rubato la centralina di una Fiat Panda ma si sono fatti notare: i Carabinieri della Stazione di Fiumefreddo di Sicilia hanno arrestato in flagranza per furto aggravato tre pregiudicati di Giarre, rispettivamente di 42, 41 e 30 anni.

La fuga

I militari, durante un servizio di prevenzione volto a contrastare i reati in località Marina di Cottone, transitando nella notte in un parcheggio del luogo hanno notato la presenza di una Fiat Panda con a bordo tre soggetti. I tre alla vista dei Carabinieri si sono immediatamente allontanati a velocità sostenuta, in direzione del Comune di Mascali.

La perquisizione e gli arresti

Raggiunti dai Carabinieri è scattata quindi la perquisizione del veicolo, che ha permesso di trovare, ben nascosta nel bagagliaio, la centralina di una Fiat Panda di proprietà di una turista veneta, poco prima rubata dalla vettura nell’area di sosta da cui erano scappati.

Dalla ricostruzione dei fatti e attraverso la visione delle telecamere presenti sul posto, è stato infatti accertato come i tre pregiudicati, dopo aver seguito la loro vittima sino al parcheggio e atteso che si allontanasse dall’automobile, si fossero messi all’opera, asportando la centralina.

I tre soggetti sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato gli arresti e disposto la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Con queste leggi all’acqua di rose come pensiamo di arginare i reati? Presi in flagranza? Ma quale presentazione alla a.g.? Subito in galera…pane e acqua. Ai tempi di mussolini era così e le cose funzionavano un po meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *