Catania, Sant'Agata: ostensione: le regole per le visite - Live Sicilia

Sant’Agata: oggi l’ostensione: visite brevi e mascherina in Cattedrale

Il sistema di sicurezza messo a punto in Prefettura.
CATANIA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – In vista dello svolgimento dell’evento religioso di ostensione del Busto reliquario di Sant’Agata di oggi, il Prefetto ha presieduto diversi incontri del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, volti a programmare le iniziative di safety e security da porre in essere al fine di assicurare la massima tutela dell’ordine e sicurezza pubblica nonché il regolare svolgimento della manifestazione.

Il vertice in Prefettura

Alle riunioni hanno preso parte, oltre al Questore ed ai Comandanti Provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, il Sindaco f.f. del Capoluogo, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, i rappresentanti dell’Azienda Sanitaria Provinciale, del Servizio 118 e del Dipartimento regionale della protezione Civile, il Parroco della Cattedrale ed il Presidente del Comitato organizzatore delle festività agatine.

Nel corso degli incontri del Comitato, preceduti da riunioni tecnico operative, verifiche e sopralluoghi da parte di tutti gli attori del sistema, sono stati affrontati tutti gli aspetti correlati allo svolgimento di una manifestazione particolarmente complessa che rappresenta, tra l’altro, il primo evento importante dopo il periodo di restrizioni legate alla diffusione della pandemia da COVID 19.

Il piano di sicurezza

La logica del piano di sicurezza elaborato, consiste nella gestione dell’evento secondo un approccio dinamico e flessibile, senza chiusura e/o transennatura di strade o piazze, Piazza Duomo sarà interamente fruibile, consentendo una complessiva fluidità di movimento nell’ambito delle zone adiacenti alla Cattedrale.

In particolare, sono state previste più vie di accesso per la Cattedrale, attraverso le strade adiacenti alla via Vittorio Emanuele II, che saranno presidiate da volontari e dalle Forze di polizia, la predisposizione di zone “cuscinetto” specificatamente dedicate ai diversamente abili ed agli operatori, nonché varchi e presidi mobili secondo la richiamata logica di fluidità e flessibilità operativa.

Le regole in Cattedrale

In tale contesto risulta essenziale assicurare il preciso contingentamento dei tempi di permanenza all’interno della Cattedrale atteso che il circuito di ingresso e di uscita dal Duomo deve essere caratterizzato da un continuo movimento dei fedeli, cui sarà consentita una brevissima sosta innanzi al Busto, ordinatamente disposti in fila. All’interno della Cattedrale, che sarà oggetto di frequente sanificazione, sarà richiesto l’utilizzo delle mascherine di protezione anti COVID 19.

Verrà predisposta apposita cartellonistica informativa ed assicurata, tramite l’impiego di un cospicuo numero di personale volontario di protezione civile e di guardie particolari giurate, una capillare e costante informazione rivolta ai fedeli ed ai cittadini sulla complessiva organizzazione dell’evento, fornendo indicazioni e comunicazioni specifiche.

Centro operativo comunale

Lo svolgimento della manifestazione sarà costantemente monitorato dalla Sala Operativa della Questura e dal Centro Operativo Comunale attivato; dal punto di vista sanitario sarà istituito, a cura del servizio 118, un apposito presidio presso Piazza Duomo.

Tutte le componenti del sistema di sicurezza, generalmente inteso, assicureranno il massimo sforzo e collaborazione per la piena riuscita della manifestazione.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.