Catania, senza patente, fugge a piedi per tentare di sfuggire ai carabinieri

Catania, senza patente, fugge a piedi per tentare di sfuggire ai carabinieri

Ai domiciliari un pregiudicato catanese di 26 anni.
SAN BERILLO
di
0 Commenti Condividi

CATANIA. “Resistenza a pubblico ufficiale”. Con questa accusa è finito ai domiciliari un pregiudicato catanese di 26 anni.
A San Berillo, i militari hanno notato un giovane alla guida di una Mercedes classe B, che alla loro vista, si è subito allontanato a gran velocità. A quel punto, i carabinieri si sono prontamente posti all’inseguimento del ragazzo, la cui fuga è terminata all’esterno di una pizzeria, dove ha abbandonato la vettura, per scappare a piedi. 

Il 26enne è quindi passato attraverso il locale, per poi uscirne da una porta sul retro, che affaccia su alcuni terreni, nascondendosi nella vegetazione. Tuttavia la manovra elusiva del fuggitivo non è andata a buon fine, poiché lo stesso, dopo un attento rastrellamento dell’area da parte dei militari, è stato comunque individuato e bloccato.

A seguito degli accertamenti, è emerso che al giovane in passato era stata revocata la patente di guida poiché arrestato per reati in materia di stupefacenti, motivo per cui si era dato alla fuga, con la speranza di eludere i controlli. Il veicolo, noleggiato, è stato restituito alla società proprietaria.
Il pregiudicato è stato posto agli arresti domiciliari con l’applicazione del dispositivo del braccialetto elettronico.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *